MODIFICHE AL FONDO PER "LA BUONA SCUOLA"


Nella giornata di ieri la Commissione Bilancio della Camera, nel corso dell'esame del ddl di Stabilità 2015 (A.C. 2679-bis) ha approvato i seguenti emendamenti, che accolgono in parte quanto proposto dall’Anquap il 6 novembre u.s.:

 

ART. 3.

Sostituirlo con il seguente:

ART. 3.

(Fondo per la realizzazione « La buona scuola »).

1. Al fine di dotare il Paese di un sistema d’istruzione scolastica che si caratterizzi per un rafforzamento dell’offerta formativa e della continuità didattica, per la valorizzazione dei docenti e per una sostanziale attuazione dell’autonomia scolastica, anche attraverso la valutazione, nello stato di previsione del Ministero dell’istruzione, dell’università e della ricerca è istituito il Fondo denominato « Fondo La Buona Scuola », con la dotazione di 1.000 milioni di euro per l’anno 2015 e di 3.000 milioni di euro annui a decorrere dall’anno 2016.

2. Il Fondo di cui al presente articolo è finalizzato alla attuazione degli interventi di cui al comma 1, con prioritario riferimento alla realizzazione di un piano straordinario di assunzioni, al potenziamento dell’alternanza scuola-lavoro e alla formazione di docenti e dirigenti.

 

3. 6. (Nuova formulazione) Coscia, Ascani, Rocchi, Carocci, Piccoli Nardelli, Blažina, Bossa, Carocci, Coccia, Crimì, D’Ottavio, Malisani, Malpezzi, Manzi, Narduolo, Pes, Rampi, Rocchi, Rossi, Sgambato, Ventricelli, Carnevali.

 

ART. 3.

Sostituirlo con il seguente:

ART. 3.

(Fondo per la realizzazione « La buona scuola »).

1. Al fine di dotare il Paese di un sistema d’istruzione scolastica che si caratterizzi per un rafforzamento dell’offerta formativa e della continuità didattica, per la valorizzazione dei docenti e per una sostanziale attuazione dell’autonomia scolastica, anche attraverso la valutazione, nello stato di previsione del Ministero dell’istruzione, dell’università e della ricerca è istituito il Fondo denominato « Fondo La Buona Scuola », con la dotazione di 1.000 milioni di euro per l’anno 2015, e di 3.000 milioni di euro annui a decorrere dall’anno 2016.

2. Il Fondo di cui al presente articolo è finalizzato alla attuazione degli, interventi di cui al comma 1, con prioritario riferimento alla realizzazione di un piano straordinario di assunzioni, al potenziamento dell’alternanza scuola-lavoro, e alla formazione di docenti e dirigenti.

3. 53. (Nuova formulazione) Santerini, Fauttilli, De Mita.



 
Categoria: Approfondimenti Data di creazione: 19/11/2014
Sottocategoria: Sottocategoria n. 1 Ultima modifica: 20/11/2014 10:06:38
Permalink: MODIFICHE AL FONDO PER "LA BUONA SCUOLA" Tag: MODIFICHE AL FONDO PER "LA BUONA SCUOLA"
Autore: Pagina letta 1543 volte

  Feed RSS Stampa la pagina ...  

Fine colonna 2
Torna indietro Torna su - access key T