Nuovo codice di comportamento dei pubblici dipendenti


In data 04 giugno 2013 è stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 129, con il seguente titolo il “Regolamento recante il codice di comportamento dei dipendenti pubblici, a norma dell’art. 154 del decreto legislativo 30 marzo 2001 n. 165 (13G00104) “ (GU n.129 del 4-6-2013) Vigente al: 4-6-2013

 

La formulazione riportata nel titolo contiene una specificazione che  potrebbe porre il problema, a chi è preposto all’applicazione della norma, della sua decorrenza.

Infatti, la specificazione “vigente al 04/06/13” potrebbe far intendere che la decorrenza della norma sia da ricondurre alla stessa data di pubblicazione con gli obblighi  conseguenti decorrenti da detta data. Ebbene, le leggi e i regolamenti  entrano in vigore dal 15° giorno successivo alla loro pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana a meno di una specifica diversa decorrenza che deve essere espressamente citata nell’articolato (art. 10 c.c.). Di tale decorrenza diversa non vi è traccia nei 17 articoli costituenti il Regolamento in questione e pertanto , a parer nostro, la decorrenza degli obblighi non può che essere ricondotta alla data del 19/06/2013.

Mentre si rimanda ad una attenta lettura del nuovo codice di comportamento e ci si riserva un apposito approfondimento per quanto riguarda gli obblighi ed i divieti per i dipendenti, si riportano qui di seguito gli obblighi che nell’immediato gravano sulle amministrazioni e quindi anche sulle Istituzioni Scolastiche partendo dal principio che ai sensi dell’art. 2 del citato regolamento:

“Il presente codice si applica ai dipendenti delle pubbliche amministrazioni di cui all'articolo 1, comma 2, del decreto legislativo 30 marzo 2001, n. 165” (Art. 1 C. 2. Per amministrazioni pubbliche si intendono tutte le amministrazioni dello Stato, ivi compresi gli istituti e scuole di ogni ordine e grado e le istituzioni educative…….OMISSIS), con estensione ai titolari di contratti di consulenza o collaborazione a qualsiasi titolo, anche professionale …… OMISSIS…… nonché ai collaboratori  di imprese fornitrici di servizi in favore dell'amministrazione;

 

OBBLIGHI PER L’AMMINISTRAZIONE

Ai sensi dell’art. 17 le amministrazioni hanno l’obbligo di :

  • Pubblicazione del codice di comportamento sul sito istituzionale;
  • Trasmissione del codice di comportamento a tutti i dipendenti;
  • Trasmissione del codice di comportamento ai titolari di contratti di consulenza o collaborazione a qualsiasi titolo, anche professionale …… OMISSIS…… nonché ai collaboratori  di imprese fornitrici di servizi in favore dell'amministrazione;
  • Consegnare e far sottoscrivere contestualmente alla sottoscrizione del contratto di lavoro ai nuovi assunti o ai soggetti destinatari dell’incarico copia del codice di comportamento;

 

Particolare attenzione si ritiene debba essere posta all’esecuzione di  questi adempimenti in quanto la non ottemperanza o la non corretta applicazione, oltre a configurarsi quale comportamenti contrari ai doveri d’ufficio può dar luogo a responsabilità penale, civile, amministrativa o contabile del pubblico dipendente, è fonte di responsabilità disciplinare. Per esempio, la non consegna ai dipendenti o la non pubblicazione all’albo del codice di comportamento può inficiare il procedimento disciplinare a carico di un  dipendente al quale è stato legittimamente contestato un addebito. La decadenza quindi del procedimento disciplinare per siffatta motivazione configura una responsabilità disciplinare per il Dirigente.

 

Ai sensi dell’art. 2 c.3 le amministrazioni hanno l’obbligo di :

 

  • Inserimento negli atti di incarico o nei contratti di acquisizioni delle collaborazioni, delle consulenze o dei servizi di apposite disposizioni o clausole di risoluzione o decadenza del rapporto in caso di violazione degli obblighi derivanti dal codice di comportamento.

 D’INTESA CON IL PRESIDENTE

     IL VICE PRESIDENTE

     Carmelo Burgio



 
Categoria: Approfondimenti Data di creazione: 15/06/2013
Sottocategoria: Sottocategoria n. 1 Ultima modifica: 17/06/2013 08:14:35
Permalink: Nuovo codice di comportamento dei pubblici dipendenti Tag: Nuovo codice di comportamento dei pubblici dipendenti
Autore: Carmelo Burgio Pagina letta 1815 volte
Pagina disponibile anche nella sezione: Comunicati -> Comunicati dalla presidenza

  Feed RSS Stampa la pagina ...  

Fine colonna 2
Torna indietro Torna su - access key T