RIFORMA DELLA SCUOLA. INFURIA LA POLEMICA


Comunicato

Il tema scuola che il Governo ha posto al centro delle sue attenzioni già dallo scorso mese di settembre con il documento “La Buona Scuola” continua a tenere banco nel confronto politico istituzionale e sindacale, sugli organi di informazione e sui social network.

Il Disegno di Legge di “Riforma del sistema nazionale di istruzione e formazione e delega per il riordino delle disposizioni legislative vigenti” è all’esame della Camera dei Deputati ed incontra una forte avversità da parte delle tradizionali sigle sindacali, anche dopo lo sciopero del 5 maggio u.s.. Si prosegue nella polemica e nel contrasto frontale pur in presenza di alcuni correttivi apportati nel corso della discussione dalla competente Commissione parlamentare.

Merito, valutazione, ruolo dei Dirigenti Scolastici continuano a restare i nodi che vedono distanti le posizioni tra il Governo (e la sua maggioranza) e le sigle sindacali di CGIL, CISL, UIL, SNALS e GILDA.

NOI, pur valutando con criticità alcuni aspetti del testo, giudichiamo la posizione del Governo e del Parlamento (almeno nella sua maggioranza) in termini positivi.

Attendiamo il testo ufficiale che uscirà dalla prima lettura della Camera dei Deputati e insistiamo sugli emendamenti e le posizioni che abbiamo proposto con il documento del 10 aprile u.s.:

  • superamento dell’attuale disciplina concernente le scuole sottodimensionate;
  • assunzioni straordinarie e organico dell’autonomia anche per il personale ATA;
  • riaffermazione del ruolo coadiuvante del Direttore SGA nell’attività organizzativa e gestionale del Dirigente;
  • ampliamento della carta elettronica al personale ATA;
  • estensione della valorizzazione del merito al personale ATA;
  • soluzione dell’annosa questione concernente la ricostruzione di carriera dei Direttori SGA. Bisogna uscire dal “pasticcio” di equivoche e contraddittorie discipline contrattuali per arrivare ad una chiara risposta legislativa;
  • modifica dell’attuale disciplina sull’indennità di funzioni superiori per gli Assistenti Amministrativi. La legge ha “rotto” il sinallagma tra prestazione e retribuzione e con legge bisogna ripristinare la corretta relazione tra i due termini.

 

Lì, 13.05.2015

IL PRESIDENTE

Giorgio Germani


╗ Documenti allegati:
   Documento allegato ... QUI il comunicato


 
Categoria: Approfondimenti Data di creazione: 16/05/2015
Sottocategoria: Sottocategoria n. 1 Ultima modifica: 19/05/2015 10:22:53
Permalink: RIFORMA DELLA SCUOLA. INFURIA LA POLEMICA Tag: RIFORMA DELLA SCUOLA. INFURIA LA POLEMICA
Autore: Giorgio Germani Pagina letta 2374 volte

  Feed RSS Stampa la pagina ...  

Fine colonna 2
Torna indietro Torna su - access key T