Esami di Stato. Compenso per esami preliminari candidati privatisti. La confusione regna sovrana


In data 13 novembre 2012 la Direzione Generale per gli Ordinamenti Scolastici in indirizzo  ha inviato ai Direttori Generali degli Uffici Scolastici Regionali, e per ricaduta alle Istituzioni scolastiche,  la nota prot. 7321 avente quale oggetto "determinazione compensi in materia di esami di Stato". 

Detta nota  con espresso riferimento al Decreto interministeriale 24 Maggio 2007 ed alla nota prot. 7054 del 2 luglio 2007 della stessa Direzione Generale, testualmente recita:

Esami preliminari

Non è previsto alcun compenso, a carico dello specifico stanziamento di bilancio, per l’effettuazione degli esami preliminari ai candidati esterni presso le istituzioni scolastiche paritarie, analogamente a quanto avviene per le istituzioni scolastiche statali “

Oggi, 15 luglio 2013, la Direzione generale per la politica finanziaria ed  il bilancio in indirizzo mette in linea la rilevazione oneri per spese a carico delle scuole relative agli esami di stato e, con espresso riferimento al Decreto interministeriale 24 Maggio 2007,  prevede, come negli anni scolastici precedenti, la compilazione della rilevazione per i compensi per gli esami preliminari dei candidati esterni privatisti.

La scrivente Organizzazione Sindacale, posto che concorda con la previsione dei compensi per gli esami preliminari dei candidati privatisti in quanto il decreto interministeriale 24 maggio 2007 ciò prevede , non può  fare a meno di continuare a denunciare l’approssimazione con la quale si “ impartiscono     disposizioni “ alle istituzioni scolastiche ponendo il personale, che  per ruolo e funzione  è preposto alla liquidazione dei compensi  nella condizione di dover dare agli utenti ed a titolari di diritti , mettendoci la faccia, informazioni che a stretto o medio termine è sempre costretto a rivedere.

Nella fattispecie, seppur Noi lo si sappia , si chiede : QUAL’E’ LA PROCEDURA DA SEGUIRE ?

Stante la imminente chiusura delle rilevazioni si chiede una nota chiarificatrice in merito,  auspicabilmente di concerto tra le due Direzioni Generali.

In assenza di ciò invitiamo le scuole interessate alla problematica in oggetto a compilare la scheda di rilevazione specifica ma di non provvedere, dandone comunicazione agli interessati,  alla liquidazione del compenso in parola se non in presenza della totale ed effettiva erogazione, da parte della Direzione Generale per la Politica Finanziaria ed il Bilancio, del totale spettante.

 

Li, 15.07.2013                                                                                                  

D’INTESA CON IL PRESIDENTE

         IL VICE PRESIDENTE

Carmelo Burgio 


Al Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca

Dipartimento per l’Istruzione – Direzione Generale per gli Ordinamenti Scolastici e per l’Autonomia Scolastica

c.a. Dr.ssa Carmela Palumbo  ROMA 

 

Al Ministero dell’Istruzione, Università e Ricerca 

Direzione Generale per la Politica Finanziaria e per il Bilancio 

c.a. Dr. Marco Ugo Filisetti - ROMA 

 

e p.c.

Al Ministero dell’Istruzione, Università e Ricerca

Capo Dipartimento Istruzione  

Dr.ssa Lucrezia Stellacci - ROMA 

 

Al Ministero dell’Istruzione, Università e Ricerca

Dipartimento per la Programmazione e Gestione Risorse Umane, Finanziarie e Strumentali

Dr. Giovanni Biondi - ROMA

 

Al Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca

Direzione Generale del Personale Scolastico

Dr. Luciano Chiappetta - ROMA



 
Categoria: Comunicati Data di creazione: 15/07/2013
Sottocategoria: Comunicati dalla presidenza Ultima modifica: 16/07/2013 16:43:12
Permalink: Esami di Stato. Compenso per esami preliminari candidati privatisti. La confusione regna sovrana Tag: Esami di Stato. Compenso per esami preliminari candidati privatisti. La confusione regna sovrana
Autore: Carmelo Burgio Pagina letta 3080 volte

  Feed RSS Stampa la pagina ...  

Fine colonna 2
Torna indietro Torna su - access key T