La buona scuola procede ma perdurano rilevanti criticita'


 Al Ministro dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca

Sen. Stefania GIANNINI – ROMA

 

Al Capo di Gabinetto del MIUR

Dott. Alessandro FUSACCHIA – ROMA

 

Al Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca

Dipartimento per il sistema educativo di istruzione e formazione

Capo dipartimento: Dott.ssa Rosa DE PASQUALE – ROMA

 

Al Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca

Dipartimento per la programmazione e la gestione delle risorse umane, finanziarie e strumentali

Capo dipartimento - Dott.ssa Sabrina BONO – ROMA

 

Al Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca

Dipartimento per il sistema educativo di istruzione e di formazione

Direzione generale per il personale scolastico 

Direttore Generale: Dott.ssa Maria Maddalena NOVELLI – ROMA

 

Al Ministro dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca

Dipartimento per la programmazione e la gestione delle risorse umane, finanziarie e strumentali

Direzione generale per le risorse umane e finanziarie

Direttore Generale: Dott. Jacopo GRECO – ROMA

 

Oggetto: la buona scuola procede ma perdurano rilevanti criticità.

 

Sig. Ministro, Sig. Capo di Gabinetto e Sig.ri Dirigenti Ministeriali,

sin dal documento denominato della Buona Scuola e poi nelle successive fasi di approvazione ed attuazione della Legge 107/2015 (e correlata Legge di Stabilità 2015) abbiamo manifestato positivo apprezzamento sui contenuti di una riforma che ha doverosamente riportato la scuola al centro dell’attenzione dell’intero sistema Paese.

Accanto a valutazioni positive sull’aumento dei finanziamenti destinati alle scuole, sulle assunzioni straordinarie per i docenti, sul rafforzamento dell’autonomia ed altro ancora, abbiamo espresso motivate critiche su manchevolezze e limiti che impattano negativamente sul corretto funzionamento delle scuole. Purtroppo, queste manchevolezze e questi limiti continuano a permanere e si riflettono soprattutto sui servizi amministrativi tecnici ed ausiliari e sul personale preposto ai servizi medesimi.

Torniamo a chiedere che si intervenga su queste criticità attraverso le seguenti misure:

  • immissioni in ruolo del personale ATA e concorso per Direttori SGA su tutti i posti vacanti e disponibili;
  • revisione degli organici del personale ATA per introdurre anche nei riguardi di questo personale un organico dell’autonomia come per i docenti (posti rapportati alle attività istituzionali e all’insieme delle attività di ampliamento dell’offerta formativa). Nel frattempo è urgente l’adeguamento dell’organico di diritto alle situazioni di fatto per recuperare (e non solo) i 2.020 posti tagliati con la Legge di Stabilità 2015;
  • nuova disciplina delle supplenze brevi per consentire il ricorso alle stesse relativamente alle assenze di medio/lungo periodo;
  • superamento delle scuole sottodimensionate ove non è possibile destinare in via esclusiva un Dirigente e un Direttore. Nel corrente a.s. le scuole sottodimensionate sono 385 mentre nel prossimo (2016/2017) ve ne saranno ancora 334. Peraltro, nelle scuole sottodimensionate l’indennità mensile prevista per i Direttori SGA che lavorano in due scuole è “scaduta” il 31 agosto 2015 (CCNL 10/11/2014) e a tutt’oggi non è stata ancora rinegoziata. È inaccettabile che un datore di lavoro pubblico quale è l’amministrazione dello Stato violi così apertamente le leggi, imponga ai suoi funzionari un doppio lavoro e non provveda poi al pagamento della prestazione imposta.

La Buona Scuola sceglie giustamente di investire:

  • sui Docenti (assunzioni straordinarie, organico dell’autonomia, 500 euro per la formazione individuale, bonus premiale etc… etc…);
  • sui Dirigenti (maggiori funzioni e responsabilità, nuova valutazione, una specifica dotazione finanziaria).

Sbaglia nel non prestare attenzione alcuna ai servizi amministrativi tecnici ed ausiliari e al personale che di essi si occupa.

Trattasi di 203.534 unità di personale, di cui 8.072 Direttori SGA e 46.822 Assistenti Amministrativi (dati dell’organico di diritto dell’a.s. 2016/2017).

È ormai maturo il tempo di porre rimedio alle descritte criticità.

 

Distinti saluti.

 

Lì, 08.08.2016

IL PRESIDENTE

Giorgio Germani 


╗ Documenti allegati:
   Documento allegato ... QUI il documento


 
Categoria: Approfondimenti Data di creazione: 08/08/2016
Sottocategoria: Sottocategoria n. 1 Ultima modifica: 11/08/2016 09:21:28
Permalink: La buona scuola procede ma perdurano rilevanti criticita' Tag: La buona scuola procede ma perdurano rilevanti criticita'
Autore: Pagina letta 942 volte

  Feed RSS Stampa la pagina ...  

Fine colonna 2
Torna indietro Torna su - access key T