CONFRONTO CON LA DOTT.SSA ROSA DE PASQUALE, CAPO DIPARTIMENTO PER IL SISTEMA EDUCATIVO DI ISTRUZIONE E FORMAZIONE


COMUNICATO

In data odierna presso il Ministero dell’Istruzione, il Presidente dell’ANQUAP ha avuto un confronto con la Dott.ssa Rosa De Pasquale – Capo Dipartimento per il Sistema Educativo di Istruzione e Formazione.

Il confronto era stato richiesto dall’ANQUAP con apposito documento del 21.09.2016 avente ad oggetto “Emergenza Direttori SGA”.

 

Nel corso del confronto, il Presidente Germani ha posto all’attenzione della Dott.ssa De Pasquale i seguenti argomenti:

  • la copertura dei posti vacanti e disponibili di Direttori SGA nel corrente A.S. (1.221 su 8.072 in organico di diritto), che sono comunque rimasti sicuramente oltre le 1.000 unità anche dopo le immissioni in ruolo autorizzate: 216 unità). La proposta dell’Associazione è quella di procedere con la massima urgenza possibile a bandire un concorso ordinario ed una mobilità professionale verticale per il passaggio dall’Area B all’Area D. Tenendo conto di una realistica proiezione delle cessazioni dal servizio dei prossimi anni, sia il concorso ordinario che la mobilità dovrebbero essere banditi per 750 posti cadauno. Le graduatorie definitive degli idonei, scaturenti  dalle due procedure, dovrebbero avere una validità triennale. Ovviamente alla mobilità professionale dovranno essere ammessi tutti gli Assistenti Amministrativi (diverse centinaia) che in questi anni hanno svolto le funzioni di Direttori SGA. Sarebbe inaccettabile che questi Assistenti - giudicati “buoni” per la copertura dei posti – non venissero ammessi al concorso interno per conseguire, all’esito favorevole della procedura, il ruolo come Direttori SGA;
  • la difficile condizione di funzionalità delle scuole sottodimensionate alle quali non è possibile destinare in via esclusiva un Dirigente ed un Direttore. Nel corrente A.S. le scuole sottodimensionate sono 334. La proposta dell’Associazione è quella di abrogare la norma che prescrive questa condizione. Se esiste una scuola autonoma (ente complesso dotato di personalità giuridica) alla stessa devono essere preposti in maniera esclusiva sia un Dirigente Scolastico sia un Direttore SGA;
  • il permanere – dal 1° settembre 2015 -  di una evidente violazione di legge, che non consente ai Direttori SGA su due scuole di percepire l’indennità mensile cui hanno diritto. Ciò in quanto il CCNL del 10.11.2014, che stabiliva l’importo della citata indennità (214 Euro / mensili lordo dipendente) ha cessato i suoi effetti il 31 agosto 2015. Nell’A.S. 2015-2016 le scuole sottodimensionate erano 385 mentre nel corrente A.S. sono 334. Ne consegue che circa 700 Direttori SGA- nei due anni scolastici citati - costretti a lavorare su due scuole vengono “defraudati” di un loro diritto retributivo. Sull’argomento, l’Associazione è intervenuta più volte chiedendo la proroga del CCNL 10.11.2014 almeno sino al 31 agosto 2017, nella speranza che il problema delle scuole sottodimensionate venga risolto. Non si può sostenere  che non vi sono risorse finanziarie disponibili poiché la mancata applicazione a tempo pieno di un Direttore SGA presso le scuole sottodimensionate ha fatto risparmiare allo Stato una bella somma (oltre 10.200.000,00 euro annui, calcolando per 350 unità il solo lordo dipendente nella prima posizione stipendiale e la quota base dell’indennità di direzione, per 12 mensilità. Il costo annuo dell’indennità mensile ai DSGA che lavorano su due scuole, calcolando sempre 350 unità, sarebbe di appena 1.200.000,00 euro). Sempre sull’argomento, l’Associazione scrivente ha anche presentato - in data 26 maggio 2016 - una formale diffida legale dello” Studio Carnelutti di Milano”  che si allega al presente documento. Se non vi saranno risposte positive in tempi brevi sarà inevitabile agire per le vie legali;
  • l’esigenza di una valorizzazione delle funzioni direttive (DSGA) e impiegatizie (A.A.) in ambito amministrativo-contabile e con espresso riferimento alla corretta attuazione delle regole sull’amministrazione digitale, nonché il superamento di alcune contraddizioni normative nei rapporti del Direttore SGA con il Dirigente Scolastico. Su questo aspetto (rapporti DS/DSGA) può tornare utile la scrittura del nuovo regolamento di contabilità (ex art. 1, comma 143 L. 107/2015), mentre per la valorizzazione delle categorie in parola sarà inevitabile una riscrittura/aggiornamento dei profili professionali nel testo del CCNL 2016-2018 del nuovo comparto istruzione/ricerca.

 

La Dott.ssa De Pasquali ha ascoltato con attenzione ed interesse le questioni poste. Ha riferito che l’amministrazione nel suo complesso si sta impegnando per il concorso necessario alla copertura dei posti vacanti di Direttori SGA e per pervenire al superamento delle scuole sottodimensionate. Anche gli altri temi sono presenti ai competenti uffici dell’amministrazione.

 

Lì, 03.10.2016                                                                                                                    

 


╗ Documenti allegati:
   Documento allegato ... QUI il comunicato


 
Categoria: Approfondimenti Data di creazione: 03/10/2016
Sottocategoria: Sottocategoria n. 1 Ultima modifica: 05/10/2016 14:36:16
Permalink: CONFRONTO CON LA DOTT.SSA ROSA DE PASQUALE, CAPO DIPARTIMENTO PER IL SISTEMA EDUCATIVO DI ISTRUZIONE E FORMAZIONE Tag: CONFRONTO CON LA DOTT.SSA ROSA DE PASQUALE, CAPO DIPARTIMENTO PER IL SISTEMA EDUCATIVO DI ISTRUZIONE E FORMAZIONE
Autore: Pagina letta 1288 volte

  Feed RSS Stampa la pagina ...  

Fine colonna 2
Torna indietro Torna su - access key T