AGENZIA DELLE ENTRATE: RISOLUZIONE N.95/E SUL NUOVO 770/2017. COSA SPETTA ALLE SCUOLE


CONTRIBUTO PROFESSIONALE

E’ facile presupporre che siano giunte all’Agenzia delle Entrate numerosissime richieste di chiarimenti in merito a questioni relative al nuovo modello 770/2017, tra le quali anche la nota dell’Anquap indirizzata al Direttore Generale dell’Agenzia.

Brevemente i due principali nodi da sciogliere erano i seguenti:

  1. Obbligo o meno per le Scuole (in quanto Pubbliche Amministrazioni anche se con ordinamento autonomo) di trasmettere il 770/2017 qualora avessero già inviato le C.U. per le ritenute operate nel corso dell’anno 2016;
  2. In caso di risposta affermativa, obbligo di invio del solo frontespizio e di tutti i quadri necessari;

In data 20 Luglio 2017 l’Agenzia delle Entrate ha emesso la Risoluzione n. 95/2017 dal titolo “Chiarimenti sulla presentazione del modello 770/2017 da parte delle Amministrazioni dello Stato”. Vediamo sinteticamente i punti più salienti.

Il “Nuovo modello 770/2017” è stato semplificato in quanto talune informazioni sono già acquisite con le Certificazioni Uniche (dati relativi al percepiente i compensi e ritenute operate).

Vi sono alcune amministrazioni dello Stato che sono “esonerate” dall’Invio del 770/2017 completo. Si tratta di quelle Amministrazioni che versano direttamente le ritenute in Tesoreria senza utilizzare il modello F24 o F24EP.

Le Istituzioni Scolastiche, dunque, giacchè utilizzano l’F24EP per i versamenti, non rientrano nel caso di esonero dall’invio del 770 completo. Tale possibilità è citata sia nelle Istruzioni generali al quadro “ST” del 770/2017 e ribadita anche nella Risoluzione n.95/E.

Per quelle PA, invece, che versano direttamente in Tesoreria (non le Scuole), è previsto l’invio del solo frontespizio purchè abbiano già provveduto ad inviare le CU nei tempi previsti. 

Alla luce della Risoluzione n.95/E e delle Istruzioni ufficiali pertanto le Scuole dovranno trasmettere il modello 770/2017 entro il 31 luglio 2017, salvo proroghe, compilando, a seconda dei casi specifici, i seguenti quadri:

Frontespizio con i dati dell’Istituto e del Legale Rappresentante (DS): tutte le Scuole;

Quadro ST: Scuole che hanno operato ritenute IRPEF e Add.li Regionali IRPEF;

Quadro SV: Scuole che hanno operato ritenute per Add.li Comunali IRPEF;

Quadro SX: Scuole che hanno dei crediti e compensazioni (Es. credito anno precedente o versamenti in eccesso);

Quadro SY: Scuole che hanno casi di somme liquidate a seguito di procedure di pignoramento presso terzi, alle ritenute ex articolo 25 del decreto legge n. 78 del 2010 e ai percipienti esteri privi di codice fiscale.

Si stima che la maggior parte degli Istituti dovranno inviare solo Frontespizio + Quadro ST.

 

Lì, 25/07/2017

 

UFFICIO CONTABILITA’ ANQUAP

Estensore                                                                                                                                                          Il Responsabile

Andrea Pala                                                                                                                                                       Salvatore Gallo

 

 

 

N.B.: il presente documento sostituisce ed annulla il precedente del 24/07/2017, ove era erroneamente indicato il quadro SS. Questo quadro non riguarda le scuole.


╗ Documenti allegati:
   Documento allegato ... QUI il contributo professionale


 
Categoria: Contributi professionali Data di creazione: 24/07/2017
Sottocategoria: ContabilitÓ Ultima modifica: 26/07/2017 08:51:04
Permalink: AGENZIA DELLE ENTRATE: RISOLUZIONE N.95/E SUL NUOVO 770/2017. COSA SPETTA ALLE SCUOLE Tag: AGENZIA DELLE ENTRATE: RISOLUZIONE N.95/E SUL NUOVO 770/2017. COSA SPETTA ALLE SCUOLE
Autore: Pagina letta 4868 volte

  Feed RSS Stampa la pagina ...  

Fine colonna 2
Torna indietro Torna su - access key T