Richiesta Cud 2013 anche senza Pec - contributo professionale


Ad integrazione dell’analogo contributo professionale pubblicato nella giornata di ieri si evidenzia una ulteriore importante novità comunicata dall’INPS, nella stessa giornata di ieri 13.03.2013, con messaggio n. 4428, avente come oggetto proprio l’integrazione della circolare n. 32 , del 26 febbraio 2013, “Nuove modalità di rilascio del CUD”.
 
Infatti, dopo le critiche e le lamentele espresse dai Consulenti del lavoro che si sono fatti portavoce dei pensionati e lavoratori dipendenti, l’Inps è corsa subito ai ripari.
 
La novità, non di poco conto, riguarda tutti i soggetti che non sono ancora in possesso di una casella di posta elettronica certificata e vogliono avanzare la richiesta per poter ricevere il modello CUD 2013 presso la propria abitazione.
L’istituto dispone che per i cittadini in possesso di un indirizzo di posta elettronica ordinaria la richiesta del proprio CUD, debba essere indirizzata tramite mail ordinaria.
 
Pertanto, adesso possono trasmettere tale richiesta UTILIZZANDO ANCHE LA POSTA ELETTRONICA ORDINARIA, allegando l’istanza debitamente firmata e digitalizzata e la copia, fronte retro, di un proprio valido documento di riconoscimento, in conformità a quanto previsto dal terzo comma dell’art. 38 del DPR. N.445/2000 in ordine alle modalità di invio e sottoscrizione delle istanze.
A questo punto l’Inps, ricevuta la richiesta, invierà il CUD direttamente all’indirizzo di posta elettronica indicato dal richiedente.
 
Professionisti abilitati all’assistenza fiscale
Per ottenere la certificazione CUD il cittadino interessato ha anche la facoltà di avvalersi, previo conferimento di specifico mandato, oltre che di un Centro di assistenza fiscale, di uno degli altri soggetti (professionisti) compresi tra quelli abilitati all’assistenza fiscale, di cui al decreto legislativo 9 luglio 1997, n. 241, che abbia stipulato con l’Istituto la convenzione per la trasmissione dei modelli RED, in corso di validità.
 
Il mandato, unitamente a copia di un documento di identità del cittadino, deve essere conservato dal professionista ed esibito a richiesta dell’INPS.
 
Al riguardo si segnala quanto comunicato in data odierna dalla CIDA INPS sede di ROMA: per i pensionati residenti a Roma, la CIDA INPS ha istituito il servizio “Acquisizione CUD”, fornito dal dr. Marco Macera (Caf Fenalca), tel. 334.2065936 per appuntamento.


 
Categoria: Contributi professionali Data di creazione: 14/03/2013
Sottocategoria: Fiscale Ultima modifica: 10/04/2013 17:32:54
Permalink: Richiesta Cud 2013 anche senza Pec - contributo professionale Tag: Richiesta Cud 2013 anche senza Pec - contributo professionale
Autore: Saverio Prota Pagina letta 1664 volte

  Feed RSS Stampa la pagina ...  

Fine colonna 2
Torna indietro Torna su - access key T