Monitoraggio legislativo 27 novembre - 1 dicembre 2017


Gazzetta Ufficiale

 

Lunedì 27 novembre

 

Leggi e altri atti normativi

 

Legge 20 novembre 2017, n. 167

 

Disposizioni per l'adempimento degli obblighi derivanti dall'appartenenza dell'Italia all'Unione europea - Legge europea 2017. (17G00180) (GU Serie Generale n.277 del 27-11-2017)

note: Entrata in vigore del provvedimento: 12/12/2017

 

LINK

 

 

Camera

 

Assemblea

 

Lunedì 27 novembre

 

Risoluzione

 

(7-01404) Sulla alternanza scuola/lavoro « Coscia, Malpezzi, Rocchi, Carocci, Sgambato, Ghizzoni, Ascani, D’Ottavio, Coccia, Iori, Manzi, Rampi, Ventricelli, Narduolo, Bla┼żina, Bonaccorsi, Dallai, Pes ».

 

 

Impegna il Governo:

- ad assumere iniziative per emanare, in tempi rapidi, la Carta dei diritti e dei doveri degli studenti in alternanza scuola-lavoro, concernente i diritti e i doveri degli studenti della scuola secondaria di secondo grado impegnati nei percorsi di alternanza scuola-lavoro in attuazione dell’articolo 5, comma 4-ter, del decreto-legge 12 settembre 2013, n. 104, convertito, con modificazioni, dalla legge 8 novembre 2013, n. 128, come modificato dall’articolo 1, comma 37, della legge n. 107 del 2015; a monitorare con incisività i fattori di qualità dei percorsi di alternanza scuola lavoro quali:

a) il rispetto delle norme sulla salute e sulla sicurezza nei luoghi di lavoro; b) la gratuità dei percorsi di alternanza;

c) l’efficacia e la coerenza delle esperienze di alternanza rispetto agli obiettivi dichiarati;

d) il pieno diritto all’accesso all’alternanza scuola-lavoro degli studenti e delle studentesse con disabilità, prevedendo, a tal fine, strumenti di supporto per tali studenti;

e) la formazione dei tutor coinvolti nell’ambito di tali percorsi, tale da coinvolgere consapevolmente studentesse e studenti in esperienze per loro qualificanti;

 

- a promuovere tali iniziative anche attraverso l’impianto di una piattaforma web dedicata all’alternanza scuola-lavoro che consenta un’agile gestione delle varie fasi caratterizzanti l’organizzazione dei percorsi di alternanza scuola-lavoro, quali:

a) erogazione gratuita in modalità elearning della formazione sulla salute e sicurezza nei luoghi di lavoro, ex articolo 37 del decreto legislativo n. 81 del 2008, generale e specifica per i settori della classe di rischio basso, ai sensi delle vigenti disposizioni, per gli studenti e le studentesse che devono espletare l’alternanza scuolalavoro;

b) gestione dell’alternanza semplificando la produzione, l’utilizzo e la conservazione della documentazione obbligatoria;

c) certificazione delle competenze in via automatizzata, attraverso modelli di certificazione che rispondano all’attuale normativa e alle direttive europee;

d) sistema delle verifiche e delle valutazioni;

e) scambio di buone pratiche e conoscenze specifiche sull’alternanza tra scuole e personale scolastico;

f) ogni altra misura di monitoraggio che si renda necessaria ai fini della valutazione del livello quali/quantitativo del sistema, nell’ottica del continuo miglioramento;

 

- a prevedere, altresì, nell’ambito della piattaforma, la possibilità, da parte degli studenti, di segnalare le criticità con un sistema di alert che consenta in tempo reale di operare le segnalazioni ai competenti uffici in ordine al mancato rispetto di diritti/doveri delle studentesse e degli studenti in alternanza scuola-lavoro;

 

- a promuovere misure di accompagnamento, anche in sinergia con altri Ministeri, volte a favorire l’istituzione di figure intermedie che svolgano principalmente attività di supporto all’incontro tra domanda e offerta di alternanza scuola-lavoro, creando occasioni di conoscenza tra strutture ospitanti e scuole, nonché a facilitare l’interlocuzione tra le parti e realizzare sistemi di continuità/sinergia con gli organismi che gestiscono le politiche attive per il lavoro;

 

- a favorire la semplificazione degli adempimenti burocratici per le istituzioni scolastiche e le imprese che partecipano ai percorsi di alternanza scuola-lavoro;

 

- a garantire la massima attenzione e anche la massima fermezza di intervento in caso di situazioni in cui il patto formativo tra scuola e struttura ospitante, che sta alla base dell’alternanza, sia violato, eventualità che impedisce a studentesse e studenti di fare un percorso formativo di qualità.

 

 

Senato

Assemblea

 

Mercoledì 29 novembre

 

Interrogazione

 

(4-08422) Centinaio - Al Ministro dell'istruzione, dell'università e della ricerca - 

 

A quanto risulta all'interrogante: per sopperire alla mancanza di pulizia nelle scuole italiane, si è dovuto ricorrere al volontariato dei genitori e insegnanti per ridare un minimo di decoro agli ambienti scolastici; secondo il XV rapporto sulla sicurezza delle scuole di "Cittadinanzattiva", condotto su 75 edifici scolastici di 10 regioni, si rileva che l'igiene nei bagni scarseggia: la polvere è stata rilevata nel 29 per cento dei bagni, la sporcizia nel 16 per cento ed i cattivi odori nel 21 per cento; a riportare i dati principali della ricerca è il sito "Skuola.net" che, scendendo più nel dettaglio, porta alla luce che un bagno su 2 è sprovvisto di carta igienica (più precisamente il 47 per cento delle scuole comprese nel campione); le cose più rare da trovare sembrano invece il sapone per le mani (sia liquido che solido) e le salviette per asciugarsi; in entrambi i casi si tratterebbe di un "lusso" consentito a pochissimi privilegiati: se il primo manca nel 64 per cento dei casi, le seconde sono assenti nel 77 per cento delle scuole analizzate; l'aspetto forse più grave riguarda però le strutture: in una percentuale di casi che si attesta al 22 per cento si trovano una pavimentazione irregolare e vecchia, seguita da finestre e porte rotte, rispettivamente nel 7 per cento e nel 10 per cento dei casi; altro dato altamente sconfortante è quello inerente alle attrezzature per disabili; da questo punto di vista, infatti, una scuola su 5 (per la precisione il 19 per cento) risulta, ancora oggi, priva di bagni debitamente attrezzati, dove gli studenti, che già necessitano di maggior sostegno, si trovano in una condizione di forte disagio, a causa delle barriere architettoniche che impediscono l'accesso ai servizi igienici, si chiede di sapere se il Ministro in indirizzo intenda provvedere con la massima urgenza, affinché gli edifici scolastici vengano riforniti costantemente dei prodotti basilari per l'igiene quotidiana degli studenti e del personale tutto e dei necessari ausili per consentire l'autonomia dei disabili e affinché le strutture vengano supervisionate, soprattutto a livello di sicurezza, visti anche i recenti e sempre più frequenti terremoti.

 

Giovedì 30 novembre

 

Votazioni

 

(2960) Bilancio di previsione dello Stato per l'anno finanziario 2018 e bilancio pluriennale per il triennio 2018-2020

 

Emendamento 1.700 (testo corretto) presentato dal Governo LINK

e su cui il Governo ha posto la questione di fiducia, interamente sostitutivo degli articoli da 1 a 102-bis.

 

Senatori presenti 243

Senatori votanti 242

Maggioranza 122

Favorevoli 149

Contrari 93

 

Il Senato approva

 

5° Commissione Bilancio

 

Sabato 25, domenica 26, lunedì 27, martedì 28 novembre

 

Sede referente

 

(2960) Bilancio di previsione dello Stato per l'anno finanziario 2018 e bilancio pluriennale per il triennio 2018-2020

 

Emendamenti presentati agli articoli di interesse: IN ALLEGATO

Emendamenti accolti agli articoli di interesse: IN ALLEGATO

 


╗ Documenti allegati:
   Documento allegato ... QUI il monitoraggio legislativo


 
Categoria: Lavori parlamentari Data di creazione: 01/12/2017
Sottocategoria: Monitoraggio legislativo Ultima modifica: 01/12/2017
Permalink: Monitoraggio legislativo 27 novembre - 1 dicembre 2017 Tag: Monitoraggio legislativo 27 novembre - 1 dicembre 2017
Autore: Pagina letta 81 volte

  Feed RSS Stampa la pagina ...  

Fine colonna 2
Torna indietro Torna su - access key T