INQUADRAMENTO DIPENDENTI TRANSITATI DA RESPONSABILE AMMINISTRATIVO A DIRETTORE SGA. SERIETA' DI UN PERCORSO COERENTE E "FAKE-NEWS"


COMUNICATO

La vicenda dell’inquadramento retributivo dei Direttori SGA - transitati il 1° settembre 2000 dalla precedente qualifica di responsabili amministrativi - è contrassegnata da un lungo e costante percorso di azioni giudiziali e politico sindacali condotte coerentemente dall’Associazione scrivente.

Questi i passaggi più rilevanti:

  1. difronte all’indisponibilità di ARAN e Sindacati a fornire l’interpretazione autentica, richiesta nel corso dei giudizi di merito dai tribunali di Montepulciano e Reggio Calabria, si è proseguita l’azione giudiziale sino alle, purtroppo, negative decisioni della Suprema Corte di Cassazione;
  2. si è successivamente fatto ricorso agli organismi dell’Unione Europea che hanno dato esito negativo (iniziativa del 29/7/2011, ripetuta con lo stesso negativo risultato anche dalla FLC CGIL nel 2016);
  3. in presenza di una positiva pronuncia della Corte dei Conti Abruzzo (delibera n. 1/2015) si è tentato il riconoscimento della ricostruzione di carriera, in luogo della temporizzazione, dal 1° settembre 2003 con emissione di nuovi decreti di inquadramento. Sulla vicenda riaperta dalla citata delibera della Corte dei Conti Abruzzo si è negativamente pronunciata l’adunanza generale della Sezione Centrale del Controllo della Corte dei Conti con deliberazione del 30/6/2015;
  4. avverso la delibera dell’adunanza generale la Presidenza nazionale dell’Anquap - con la collaborazione degli Avv.ti Giuseppe Bulgarini d’Elci e Francesco Francica dello Studio Legale Associato Carnelutti di Milano - ha presentato ai Ministri competenti (Giannini, Madia e Padoan) istanza di riesame con articolato e puntuale documento del 29/7/2015 che, purtroppo, non ha avuto riscontro alcuno;
  5. nei giorni scorsi l’Anquap ha sostenuto (vedi comunicato del 6/12/2017) un emendamento sull’argomento in parola presentato dall’On. Luisella Albanella in sede di esame e discussione alla Camera dei Deputati della Legge di Bilancio 2018. L’emendamento dell’On. Albanella è stato, ahinoi, dichiarato inammissibile;
  6. nel documento sul rinnovo contrattuale del Comparto Istruzione e Ricerca relativo al triennio 2016/2018, l’Anquap ha ripresentato sull’argomento una specifica proposta (vedi documento del 6/9/2017) ribadita anche nella nota del 23/10/2017 inerente le valutazioni sull’atto di indirizzo del Governo all’ARAN.  

 

Certo non si è raggiunto l’obiettivo ma nessuno può rivolgere all’Anquap addebiti di sorta: si sono tentate e seguite tutte le strade contrattualmente, giuridicamente e politicamente possibili.

 

Di recente si è affacciata l’iniziativa di un soggetto sindacale che propone di inoltrare sul riconoscimento dell’inquadramento retributivo in parola una diffida ai competenti organi dell’amministrazione ministeriale e delle singole istituzioni scolastiche.

A distanza di oltre 17 anni dal 1° settembre 2000 e di oltre 14 anni dal 1° settembre 2003 (l’ipotesi avanzata dalla Corte dei Conti Abruzzo) immaginare di avviare il percorso con una semplice diffida è pura illusione ed anche presa in giro nei confronti di quanti in questi anni hanno sostenuto e subito negative vicende giudiziali.

Peraltro, il tempo trascorso determinerebbe in sede giudiziale una sicura dichiarazione di prescrizione e potrebbe condurre al rischio che il giudice adito, qualora ravvisi la responsabilità aggravata dell'attore ex art. 96 c.p.c.  per aver promosso un giudizio temerario, possa condannarlo al risarcimento del danno in favore della controparte, ciò anche nel rispetto dei consolidati principi e delle direttive in materia dettate dal legislatore comunitario.

Tanto si doveva per onore alla cronaca e amore di verità.

 

Lì, 20.12.2017

IL PRESIDENTE

Giorgio Germani

 


╗ Documenti allegati:
   Documento allegato ... QUI il comunicato


 
Categoria: Uffici ANQUAP Data di creazione: 20/12/2017
Sottocategoria: Personale Ultima modifica: 27/12/2017 09:45:06
Permalink: INQUADRAMENTO DIPENDENTI TRANSITATI DA RESPONSABILE AMMINISTRATIVO A DIRETTORE SGA. SERIETA' DI UN PERCORSO COERENTE E "FAKE-NEWS" Tag: INQUADRAMENTO DIPENDENTI TRANSITATI DA RESPONSABILE AMMINISTRATIVO A DIRETTORE SGA. SERIETA' DI UN PERCORSO COERENTE E "FAKE-NEWS"
Autore: Pagina letta 5157 volte

  Feed RSS Stampa la pagina ...  

Fine colonna 2
Torna indietro Torna su - access key T