NUOVE DISPOSIZIONI SUL PROSEGUIMENTO DEI SERVIZI DI DECORO E DELLA FUNZIONALITA' DEGLI EDIFICI SCOLASTICI ACQUISTO DI SERVIZI STRAORDINARI DI PULIZIA, VIGILANZA ED AUSILIARIATO DI CUI ALL'ART. 1, C. 687, DELLA L. DI BILANCIO IN VIGORE DAL 1/1/2018


CONTRIBUTO PROFESSIONALE

L’art. 1, comma 687, della legge di bilancio  in vigore dal'1 gennaio 2018, n. 205 del 27 dicembre 2017, (G.U. 29 dicembre 2017, n. 302, S.O.), ha introdotto alcune importanti innovazioni in materia di prosecuzione dei servizi di mantenimento del decoro e della funzionalità degli immobili adibiti a sedi di istituzioni scolastiche ed acquisto di servizi straordinari di pulizia, vigilanza ed ausiliariato.

A seguito di tale intervento normativo Il MIUR - Dipartimento per la programmazione e la gestione delle risorse umane, finanziare e strumentali - Direzione Generale per le risorse umane - Ufficio IX - ha emanato la nota prot. n.121 del 4 gennaio 2018, a firma del Direttore Generale dott. Jacopo Greco, con la quale sono state impartite le istruzioni attuative per le scuole relative al periodo gennaio/31 agosto 2018.

Nel raccomandare alle istituzioni scolastiche una lettura completa ed attenta della citata nota MIUR n.121 del 4 gennaio 2018, si premette che il presente contributo è stato redatto con l’obiettivo di fornire una sintesi, certamente non esaustiva, circa le innovazioni disposte dal Legislatore e le conseguenti procedure/adempimenti attuativi delle stesse poste a carico delle istituzioni scolastiche.

 

Appare innanzitutto ineludibile portare all’attenzione dei lettori che il citato art.1, comma 687 della legge n.205 del 27 dicembre 2018 ha integralmente sostituito l'art. 64, del D. L. 24 aprile 2017, n. 50, convertito con modificazioni dalla Legge 21 giugno 2017, n. 96.

 

All’uopo è prioritaria l’informazione che resta confermata la validità dei contratti attuativi in essere presso le istituzioni scolastiche nei lotti:

Ø in cui i predetti siano scaduti

Ø che scadranno nei prossimi mesi, oppure

Ø ove la Convenzione Consip sia già scaduta,

Ø ove la Convenzione Consip sia in scadenza nei prossimi mesi,

Ø ove la Convenzione Consip non sia mai stata attivata,

Ø ove la Convenzione Consip sia stata risolta prima del 24 aprile 2017,

 

ü Indicazioni riassuntive relative ai Servizi di pulizia "ordinari"

In base alla citata conferma di validità dei contratti attuativi, nel periodo 1°gennaio/31 agosto 2018 le scuole con organico dei collaboratori scolastici ridotto a seguito dell’accantonamento continueranno ad avvalersi dei servizi di pulizia ordinari, entro il limite della risorsa già assegnata, dalle ditte precedentemente destinatarie dei contratti e degli ordinativi di fornitura.

Tanto non vale nei lotti ove la risoluzione della Convenzione è avvenuta dopo il 24 aprile 2017.

 

Ai contratti in parola si deve applicare l'importo del prezzo di aggiudicazione al 24 aprile 2017 (entrata in vigore dell’art. 64 D.L. n.50/2017), calcolato in base alla media aritmetica dei prezzi praticati nei lotti non interessati dalla risoluzione.

Vediamo di seguito le ipotesi correlate.

 

Prima ipotesi :  lotti ove la Convenzione CONSIP sia stata risolta prima del 24 aprile 2017:

Lotto 1 - Liguria e Piemonte, 

Lotto 2 - Emilia Romagna, Lotto

Lotto 4 - Roma, Viterbo, Rieti e Sardegna, Lotto

Lotto 6 - Napoli e Salerno (ove la Convenzione CONSIP  non è mai stata attivata)

Lotto 8 - Lombardia, Lotto

Lotto 9 - Veneto e Friuli Venezia Giulia, Lotto

Lotto 10 - Umbria, Marche, Molise e Abruzzo.

All’uopo bisogna tassativamente utilizzare i listini prezzi  riportati dall'Allegato n. 1 alla nota MIUR n.121 del 4 gennaio 2018.

 

Seconda ipotesi:  lotti ove la Convenzione CONSIP non sia stata risolta anteriormente al 24 aprile 2017, ma i relativi contratti attuativi vengano a scadere nei prossimi mesi:

Lotto 3 - Toscana,

Lotto 11 - Puglia,

Lotto 12 - Basilicata e Calabria,

le condizioni economiche applicabili sono pari all'importo di aggiudicazione già praticato prima della scadenza dei contratti stessi.

Sia nella prima che nella seconda ipotesi le condizioni tecniche applicabili sono quelle previste nella Convenzione Consip del lotto di riferimento.

 

ü Indicazioni riassuntive relative ad: “Interventi di decoro e piccola manutenzione ("scuole belle") e servizi aggiuntivi a carattere straordinario” 

Le istituzioni scolastiche potranno continuare ad acquistare i seguenti servizi, oltre quelli pulizia ordinaria

Ø interventi di decoro e piccola manutenzione degli edifici scolastici 

Ø ulteriori servizi aggiuntivi e straordinari, già previsti dalla Convenzione Consip, di pulizia, ausiliariato e vigilanza, in base alle specifiche necessità.

La legge di bilancio, al comma 4, ha stanziato le risorse finanziarie aggiuntive rispetto agli ordinari servizi di pulizia acquistabili dalle istituzioni scolastiche destinatarie di accantonamenti di organico.

L'acquisto di tali servizi, potrà essere effettuato da tutte le istituzioni scolastiche del territorio, indipendentemente dalla presenza di accantonamenti nell'organico dei collaboratori, anche avvalendosi di appositi accordi di rete e usufruendo di azioni di supporto da parte degli U.S.R. territorialmente competenti.

All’uopo le scuole, per evitare  duplicazioni di spesa con collegate  responsabilità amministrative, dovranno debitamente documentare le esigenze straordinarie che ritengono di non poter fronteggiare con le risorse umane e finanziarie ordinarie già assegnate.

 

ü Riepilogo dei servizi acquistabili in via straordinaria

-        Servizi di pulizia (Rif. Par. 7.1. del capitolato tecnico della convenzione Consip)

-        Servizi di ausiliariato (Rif. Par. 7.2. del capitolato tecnico della convenzione Consip)

-        Servizio di ripristino funzionalità dell'immobile (Rif. Par. 7.3. del capitolato tecnico della convenzione Consip)

-        Servizio di giardinaggio (Rif. Par. 7.4. del capitolato tecnico della convenzione Consip)

-        Servizio di disinfestazione (Rif. Par. 7.5. del capitolato tecnico della convenzione Consip)

 

ü Modalità e tempistica della richiesta di risorse

Le istituzioni scolastiche devono richiedere le risorse per l'acquisizione dei servizi in parola inviando l’apposito modulo on-line al MIUR, debitamente compilato, entro e non oltre il 20 gennaio 2018  secondo le dettagliate indicazioni riportate nella citata nota n.121 del 4 gennaio 2018, della quale si rinnova la raccomandazione per  una lettura attenta e puntuale.

Nella citata nota n.121 viene all’uopo chiarito che ove dovessero rilevarsi delle eccedenze di richieste rispetto alle risorse disponibili, ai fini dell'assegnazione verrà considerato il seguente ordine di priorità:

Ø sedi scolastiche ed educative del secondo ciclo di istruzione rispetto a quelle del primo ciclo di istruzione, già oggetto delle scorse edizioni del programma;

Ø plessi che presentino un maggior valore del rapporto alunni per classe o alunni per sezione.

Le richieste non evase per il periodo 1° gennaio – 31 agosto 2018. saranno prese in considerazione per i successivi periodi dell'a.s. 2018/2019.

 

ü Come saranno assegnate le risorse

Le risorse saranno assegnate alle scuole al lordo dell'IVA senza alcun vincolo di individuare il plesso ove essi si svolgono, perché si tratta di acquisto di servizi e non solo di interventi.

Dunque, si potranno utilizzare le risorse, nel limite di spesa assegnato, secondo i servizi e le destinazioni più confacenti al raggiungimento dello stato di decoro, senza alcuna altra rendicontazione.

 

ü La costituzione di Reti di scuole e le rispettive competenze delle scuole capofila

Nel caso in cui l’assegnazione delle risorse economiche sarà disposta ad una rete di scuole, l'istituzione capofila, delegata alla gestione contabile della rete, dovrà interagire col fornitore ed effettuare l'ordine per conto delle istituzioni deleganti su ciascuna delle quali, tuttavia, graverà l'obbligo della verifica dei lavori, della rendicontazione di inizio e della certificazione di fine lavoro.

Sarà compito degli U.S.R. territorialmente competenti facilitare la costituzione, eventuale, delle reti per l'acquisto dei servizi ed assicurare l'idoneo supporto amministrativo anche organizzando specifiche riunioni.

 

ü Modalità di erogazione e rendicontazione delle risorse

Le risorse verranno integralmente erogate, nel limite dell'assegnazione, all'atto della stipula del contratto ed in seguito alla rendicontazione dell'ordine, per consentire alle scuole un agevole pagamento.

La rendicontazione dell'ordine dei servizi o degli interventi, dovrà  essere effettuata dalla scuola assegnataria delle risorse economiche sulla piattaforma di rendicontazione attivata  su SIDI tramite la voce di menu "Rilevazioni sulle Scuole" - "Finanziamenti Edilizia Scolastica" - "Ripartizione Iniziale Finanziamento".

A conclusione degli interventi o dei servizi richiesti, per il monitoraggio ed il pagamento delle fatture, le scuole assegnatarie/le scuole capofila, dovranno rendicontare la fase di liquidazione, accertando la corretta esecuzione dei servizi o degli interventi resi.

 

Lì, 12.01.2018

IL RESPONSABILE UFFICIO CONTABILITÀ

Salvatore Gallo

………………………………………………………………………………………………………………..

NOTA A MARGINE

Il pregevole lavoro del collega Gallo offre alle Istituzioni Scolastiche (e segnatamente a Dirigenti e Direttori) un utile contributo per svolgere correttamente l’attività operativa di competenza, che in parte è obbligata ed in parte soggetta a valutazioni discrezionali.

In questa breve nota a margine preme sottolineare che il decisore politico (Governo e Parlamento) si ostina a perseverare in una scelta di esternalizzazione inadeguata e costosa, nonché a sovraccaricare le scuole di interventi sugli edifici scolastici che per legge (L. 23/96) sono di competenza degli Enti Locali.

 

Lì, 12.01.2018

IL PRESIDENTE

Giorgio Germani


╗ Documenti allegati:
   Documento allegato ... QUI il contributo professionale


 
Categoria: Contributi professionali Data di creazione: 12/01/2018
Sottocategoria: ContabilitÓ Ultima modifica: 16/01/2018 09:22:26
Permalink: NUOVE DISPOSIZIONI SUL PROSEGUIMENTO DEI SERVIZI DI DECORO E DELLA FUNZIONALITA' DEGLI EDIFICI SCOLASTICI ACQUISTO DI SERVIZI STRAORDINARI DI PULIZIA, VIGILANZA ED AUSILIARIATO DI CUI ALL'ART. 1, C. 687, DELLA L. DI BILANCIO IN VIGORE DAL 1/1/2018 Tag: NUOVE DISPOSIZIONI SUL PROSEGUIMENTO DEI SERVIZI DI DECORO E DELLA FUNZIONALITA' DEGLI EDIFICI SCOLASTICI ACQUISTO DI SERVIZI STRAORDINARI DI PULIZIA, VIGILANZA ED AUSILIARIATO DI CUI ALL'ART. 1, C. 687, DELLA L. DI BILANCIO IN VIGORE DAL 1/1/2018
Autore: SALVATORE GALLO Pagina letta 3076 volte

  Feed RSS Stampa la pagina ...  

Fine colonna 2
Torna indietro Torna su - access key T