Governo: importanti decisioni sulla pubblica amministrazione


Comunicato stampa del Consiglio dei Ministri n. 19

13 Settembre 2018

Il Consiglio dei Ministri si è riunito oggi, giovedì 13 settembre 2018, alle ore 17.20 a Palazzo Chigi, sotto la presidenza del Presidente Giuseppe Conte. Segretario il Sottosegretario alla Presidenza Giancarlo Giorgetti.

*****

DECRETO EMERGENZE

Disposizioni urgenti per la città di Genova, per la sicurezza della rete nazionale delle infrastrutture e dei trasporti, per il lavoro e per le altre emergenze (decreto-legge)

Il Consiglio dei Ministri, su proposta del Presidente Giuseppe Conte, ha approvato un decreto-legge che introduce disposizioni urgenti volte a velocizzare le operazioni di demolizione e ricostruzione del ponte Morandi, al sostegno dei soggetti danneggiati per il crollo, alla ripresa delle attività produttive e di impresa, nonché dirette a intraprendere ogni iniziativa necessaria al ripristino della funzionalità dei servizi pubblici e delle infrastrutture. Inoltre, il decreto introduce misure urgenti aventi ad oggetto gli eventi calamitosi che hanno colpito l’Italia centrale e l’isola di Ischia, già oggetto di interventi normativi, ma che necessitano di ulteriori misure indifferibili ed urgenti. Infine, per uscire dalla logica emergenziale, ha approvato norme con finalità di prevenzione, volte al monitoraggio delle infrastrutture a rischio.

Genova

Tra le misure principali in favore della popolazione di Genova colpita dal crollo del viadotto Morandi, si istituisce un contributo di sostegno per tutti i soggetti coinvolti dalle ordinanze di sgombero o che hanno subito danni materiali.

Alle imprese danneggiate dal crollo, si riconosce un contributo finalizzato alla mitigazione dei pregiudizi sofferti, impregiudicati i diritti risarcitori nei confronti degli eventuali responsabili.

Sono altresì introdotte misure di facilitazione fiscale per le imprese genovesi e per la piena ripresa dei traffici portuali, prevedendo l’istituzione di una zona franca urbana e di una zona logistica semplificata per il porto e il retroporto, nonché misure immediate per favorire la viabilità e i collegamenti in entrata e in uscita da Genova, implementando il trasporto pubblico locale.

Si istituisce poi la figura del Commissario straordinario per consentire di procedere alla celere ricostruzione delle infrastrutture danneggiate, nonché per attuare ogni misura idonea a superare le conseguenze degli eventi dannosi.

Sicurezza delle infrastrutture e dei trasporti

Al fine di rafforzare le misure di prevenzione e di garantire la piena sicurezza nella mobilità e nei trasporti, si introducono nuove norme che prevedono l’istituzione di una Agenzia di vigilanza per la sicurezza delle strade e autostrade, con parallelo ampliamento degli organici tecnici del Ministero delle infrastrutture e dei trasporti dedicati ai controlli di sicurezza, e la creazione di una banca dati sulle opere pubbliche per monitorare, tra l’altro, i parametri di sicurezza delle infrastrutture, utilizzando sistemi tecnologici innovativi.

Eventi sismici del Centro Italia e di Ischia

Si introducono misure volte all’accelerazione della ricostruzione e a ottimizzare l’impiego delle risorse stanziate e si modifica la disciplina del Commissario straordinario per il sisma del Centro Italia. A tal fine è stato individuato il profilo del nuovo Commissario, da nominare a seguito della pubblicazione del decreto-legge.

Sono state inoltre previste misure di sostegno per la riparazione, la ricostruzione, l’assistenza alla popolazione e la ripresa economica nei territori dei Comuni di Casamicciola Terme, Forio e Lacco Ameno dell’isola di Ischia, interessati dagli eventi sismici del 21 agosto 2017

*****

RIFORMA PER LA “CONCRETEZZA” DELLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE

Interventi per la concretezza delle azioni delle pubbliche amministrazioni e la prevenzione dell’assenteismo (disegno di legge – esame preliminare)

Il Consiglio dei Ministri, su proposta del Ministro per la pubblica amministrazione Giulia Bongiorno, ha approvato, in esame preliminare, un disegno di legge che introduce interventi per la concretezza delle azioni delle pubbliche amministrazioni e la prevenzione dell’assenteismo.

Il testo ha l’obiettivo di individuare soluzioni per garantire l’efficienza della pubblica amministrazione, il miglioramento dell’organizzazione amministrativa e l’incremento della qualità dei servizi forniti.

In particolare, si prevede l’istituzione, presso il Dipartimento della funzione pubblica, del “Nucleo delle azioni concrete di miglioramento dell’efficienza amministrativa”, con il compito di procedere alle rilevazioni dello stato e delle modalità di attuazione delle disposizioni in materia di funzionamento delle P.A. e della individuazione di eventuali misure correttive.

Nell’ottica dell’incremento della efficienza e della riduzione dei tempi di accesso al pubblico impiego, si prevedono, inoltre, assunzioni di personale a tempo indeterminato da parte delle amministrazioni dello Stato, delle agenzie e degli enti pubblici non economici, per una spesa pari al 100 per cento di quella relativa al personale di ruolo cessato nell’anno precedente.

Il testo approvato in via preliminare, verrà trasmesso per il previsto parere al Garante per la protezione dei dati personali e alla Conferenza unificata.

*****

NOMINA DEI VICEMINISTRI

Il Consiglio dei Ministri, su proposta dei Ministri competenti, ha deliberato l’attribuzione del titolo di Viceministro ai seguenti Sottosegretari:

  • on. Dario Galli allo sviluppo economico;
  • on. Edoardo Rixi alle infrastrutture e trasporti;
  • on. prof. Lorenzo Fioramonti all’istruzione, università e ricerca.

*****

SCIOGLIMENTO DI CONSIGLI COMUNALI

Il Consiglio dei Ministri, su proposta del Ministro dell’interno Matteo Salvini, a norma dell’articolo 143 del Testo unico delle leggi sull’ordinamento degli enti locali, in considerazione della necessità di completare l’azione di ripristino dei principi di legalità all’interno delle amministrazioni comunali, ha deliberato la proroga dello scioglimento dei Consigli comunali di Laureana Di Borrello (Reggio Calabria), Bova Marina (Reggio Calabria), San Felice a Cancello (Caserta), Parabita (Lecce).

*****

LEGGI REGIONALI

Il Consiglio dei Ministri, su proposta del Ministro per gli affari regionali e le autonomie Erika Stefani, ha esaminato diciotto leggi delle Regioni e delle Province Autonome e ha quindi deliberato:

  • di impugnare
    1. la legge della Regione Puglia n. 32 del 16/07/2018, recante “Disciplina in materia di emissioni odorigene”, in quanto varie norme, introducendo specifiche disposizioni volte a disciplinare le procedure di autorizzazione integrata ambientale (AIA) e di valutazione di impatto ambientale (VIA), si pongono in contrasto con sia l’art. 117, secondo comma, lettere l) e  s), della Costituzione, che riserva allo Stato la competenza legislativa in materia di ordinamento penale e di tutela dell’ambiente e dell’ecosistema, sia con gli articoli 123 e 117, sesto comma, della Costituzione, riguardanti la disciplina statutaria delle Regioni e la potestà regolamentare delle stesse;
    2. la legge della Regione Puglia n. 39 del 16/07/2018, recante “Disciplina dell’attività di trasporto di viaggiatori mediante noleggio di autobus con conducente”, in quanto varie norme riguardanti l’esercizio dell’attività di noleggio violano l'art. 117, secondo comma, lettera m), della Costituzione, che assegna allo Stato la competenza legislativa esclusiva in materia di determinazione dei livelli essenziali delle prestazioni concernenti i diritti civili e sociali che devono essere garantiti su tutto il territorio nazionale;
  • di non impugnare
    1. la legge della Regione Molise n. 5 del 18/07/2018, recante “Variazione al bilancio di previsione pluriennale per il triennio 2018-2020, ai sensi dell'articolo 51, comma 1, del decreto legislativo 23 giugno 2011, n. 118”;
    2. la legge della Regione Puglia n. 38 del 16/07/2018, recante “Modifiche e integrazioni alla legge regionale 24 settembre 2012, n. 25 (Regolazione dell’uso dell’energia da fonti rinnovabili)”;
    3. la legge della Regione Puglia n. 30 del 16/07/20, recante 18 “Modifiche alla legge regionale 23 marzo 2015, n. 13 (Disciplina del pescaturismo e dell’ittiturismo)”;
    4. la legge della Regione Puglia n. 31 del 16/07/2018, recante “Modifiche alla legge regionale 24 marzo 2014 n. 9 (Norme sull’impresa olearia)”;
    5. la legge della Regione Sicilia n. 12 del 12/07/2018, recante “Valorizzazione del patrimonio storico-culturale della Prima e della Seconda guerra mondiale”;
    6. la legge della Regione Sicilia n. 13 del 12/07/2018, recante “Interventi a sostegno dei soggetti con Disturbi Specifici di Apprendimento (DSA)”;
    7. la legge della Regione Veneto n. 24 del 18/07/2018, recante “Modifica alla legge regionale 25 settembre 2017, n. 31 “Istituzione del Consiglio delle autonomie locali””;
    8. la legge della Regione Campania n. 25 del 23/07/201, recante 8 “Costituzione e funzionamento della Consulta di Garanzia Statutaria ai sensi dell’articolo 57 dello Statuto della Regione Campania”;
    9. la legge della Regione Toscana n. 36 del 20/07/2018, recante “Disposizioni transitorie per l’approvazione dei piani attuativi dei bacini estrattivi delle Alpi Apuane. Introduzione di limitazioni all’attività edilizia per i comuni che hanno avviato il procedimento di VAS del regolamento urbanistico prima della data di entrata in vigore della l.r. 65/2014. Modifiche alla l.r. 65/2014”;
    10. la legge statutaria della Provincia di Bolzano BUR n. 34 del 23/08/2018, recante “Democrazia diretta, partecipazione e formazione politica”;
    11. la legge della Regione Toscana n. 38 del 20/07/2018, recante “Bilancio di previsione finanziario 2018 - 2020. Prima variazione”;
    12. la legge della Regione Marche n. 24 del 18/07/2018, recante “Promozione di negozi di prodotti sfusi e alla spina”;
    13. la legge della Regione Marche n. 25 del 17/07/2018, recante “Impresa 4.0: Innovazione, ricerca e formazione”;
    14. la legge della Regione Marche n. 26 del 18/07/2018, recante “Modifica alla Legge regionale 29 dicembre 1997, n. 76 “Disciplina dell’agricoltura biologica””;
    15. la legge della Regione Piemonte n. 10 del 19/07/2018, recante “Istituzione del Comune di Val di Chy mediante fusione dei comuni di Alice Superiore, di Lugnacco e di Pecco nella Città metropolitana di Torino”;
    16. la legge della Regione Sardegna n. 25 del 24/07/2018, recante “Misure in favore degli ex lavoratori del polo industriale di Ottana”.

*****

Il Consiglio dei Ministri è terminato alle 19.14.


╗ Link segnalati:
   Link esterno ... VAI al comunicato stampa del Governo


 
Categoria: Uffici ANQUAP Data di creazione: 14/09/2018
Sottocategoria: Personale Ultima modifica: 14/09/2018 10:12:58
Permalink: Governo: importanti decisioni sulla pubblica amministrazione Tag: Governo: importanti decisioni sulla pubblica amministrazione
Autore: Pagina letta 525 volte

  Feed RSS Stampa la pagina ...  

Fine colonna 2
Torna indietro Torna su - access key T