LEGGE DI BILANCIO 2020 (DISEGNO DI LEGGE)


Integrazione fondi per rinnovi contrattuali - Stanziamento per Dirigenti Scolastici - Nulla per DSGA e DSGA FF

COMUNICATO

 

Arriva oggi in Parlamento (si inizia dal Senato della Repubblica) il Disegno di Legge riguardante la Legge di Bilancio 2020. Nel testo che il Governo ha presentato vi sono integrazioni per i rinnovi contrattuali del pubblico impiego relativamente al triennio 2019/2021 (art. 13).

Lo stanziamento per il 2020 passa da 1.425 milioni a 1.650 milioni con una maggiorazione di 225 milioni.

Lo stanziamento per il 2021 passa da 1.775 milioni a 3.175 milioni con una maggiorazione di 1.400 milioni.

Su questa scelta esprimiamo un giudizio parzialmente positivo, poiché nel 2021 gli aumenti stipendiali dei dipendenti pubblici che fanno capo al bilancio dello Stato (scuole comprese) potranno avere una parziale rilevanza.

Il testo (all’art. 28 c. 13) prevede uno stanziamento di 30 milioni per la retribuzione di posizione parte variabile e di risultato dei Dirigenti Scolastici, nella logica della progressiva perequazione ad altri Dirigenti pubblici.

Il testo nulla prevede (purtroppo) per il pagamento dell’indennità mensile ai Direttori SGA che lavorano in una seconda scuola sottodimensionata; indennità mensile prevista dalla Legge e da ben due CCNL (10/11/2014 e 19/4/2018) che inspiegabilmente MIUR e MEF non corrispondono dall’a.s. 2014/2015. Il personale coinvolto può essere stimato in oltre 2.000 unità (350 per ogni anno scolastico a partire dal 2014/2015). Per corrispondere l’indennità mensile di appena € 214,00 lordo dipendente sarebbero necessari per ogni anno € 1.195.250,00 (lordo stato) che moltiplicati per sei (compreso il corrente a.s.) arriverebbero alla somma globale di € 7.171.500,00. Una somma assolutamente risibile nel contesto del bilancio dello Stato.

Nulla si prevede per l’indennità di funzioni superiori ad alcune migliaia di Assistenti Amministrativi che svolgono le funzioni di DSGA. Vi sono situazioni nelle quali il personale coinvolto ha una retribuzione maggiore da Assistente che non quando svolge la doppia funzione superiore (dall’area B all’area D) di Direttore SGA.

Nulla, nemmeno, per la perequazione retributiva tra DSGA e Direttori Amministrativi di Accademie e Conservatori. Questi funzionari direttivi in posizione apicale svolgono le stesse funzioni e non si capisce per quale ragione i Direttori delle scuole debbano percepire, mediamente, 3.000,00 euro annui in meno rispetto ai colleghi di Accademie e Conservatori.

Nulla, infine, per stabilire che dal 1° settembre 2020 saranno assunti i Direttori SGA vincitori di concorso (ordinario e riservato) su tutti i posti vacanti e disponibili, che saranno circa 3.200 all’inizio dell’a.s. 2020/2021.

Auspichiamo che il Parlamento intervenga sulle questioni contenute nel presente comunicato per sanare la vicenda dei Direttori SGA che lavorano in una seconda scuola e per riconoscere quanto indicato nelle altre specifiche situazioni: quelle sopra evidenziate.

 

Lì, 04.11.2019

IL PRESIDENTE

Giorgio Germani  


╗ Documenti allegati:
   Documento allegato ... QUI il comunicato


 
Categoria: Uffici ANQUAP Data di creazione: 04/11/2019
Sottocategoria: ContabilitÓ Ultima modifica: 06/11/2019 09:51:51
Permalink: LEGGE DI BILANCIO 2020 (DISEGNO DI LEGGE) Tag: LEGGE DI BILANCIO 2020 (DISEGNO DI LEGGE)
Autore: Pagina letta 1460 volte

  Feed RSS Stampa la pagina ...  

Fine colonna 2
Torna indietro Torna su - access key T