RIENTRO IN SICUREZZA NEI LUOGHI DI LAVORO DEI DIPENDENTI PUBBLICI - CIRCOLARE MINISTRO PA E PROTOCOLLO QUADRO CON I SINDACATI


COMUNICATO CON SPECIFICO RIFERIMENTO ALLE SCUOLE

A seguito della conversione in Legge del D.L. 34 del 19/5/2020 (L. 77/2020 in G.U. n. 180 del 18/7/2020) il Ministro della Pubblica Amministrazione ha ritenuto doveroso emanareindicazioni per il rientro in sicurezza nei luoghi di lavoro dei dipendenti delle pubbliche amministrazioni” con circolare n. 3 prot. n. 49124 del 24/7/2020, con espresso riferimento all’art. 263 recante “disposizioni in materia di flessibilità del lavoro pubblico e di lavoro agile”.

Sull’argomento l’Anquap aveva già predisposto un proprio specifico documento in data 23/7/2020.

In allegato alla circolare il Ministro trasmette alle AA.PP. anche il protocollo quadro sul “rientro in sicurezza” sottoscritto, sempre in data 24/7/2020, con le OO.SS. tra cui anche la nostra Confederazione (CIDA).

Nel testo della circolare si pongono in rilievo due elementi fondamentali, in vigore dal 19/7/2020, che modificano sostanzialmente il quadro normativo precedente:

  • la presenza del personale nei luoghi di lavoro non è più correlata alle attività ritenute indifferibili ed urgenti;
  • il superamento dell’istituto dell’esenzione dal servizio.

Ne consegue che tutte le AA.PP., a partire dal 19/7/2020, debbono rivedere e aggiornare l’organizzazione del lavoro, prevedendo il rientro in presenza del personale e senza poter più disporre – per nessuno – l’esenzione dal lavoro.

Il lavoro agile, sempre con modalità semplificate, resta possibile per il 50% del personale.

Nelle scuole, in questo periodo estivo di sospensione delle attività didattiche, il lavoro agile sarà possibile esclusivamente per il personale amministrativo (DSGA e Assistenti Amministrativi, ovviamente nella misura del 50%), mentre il restante personale ATA (Assistenti Tecnici, Collaboratori Scolastici e nelle II.EE. Cuochi, Infermieri e Guardarobieri) dovrà necessariamente lavorare in presenza, con tutti gli strumenti contrattualmente già previsti (artt. 51 e 53 del CCNL 29/11/2007) di flessibilità, articolazione giornaliera e settimanale dell’orario di lavoro.

Con l’avvio dell’a.s. 2020/2021 e la ripresa delle attività didattiche in presenza, lo scenario non cambia con riferimento alle categorie sopra indicate. Per i docenti il lavoro da remoto sarà possibile solo nei casi in cui le scuole daranno luogo all’attività didattica digitale integrativa.

 

Lì, 27.07.2020

IL PRESIDENTE

 

Giorgio Germani


╗ Documenti allegati:
   Documento allegato ... Qui il documento in PDF
   Documento allegato ... QUI il protocollo quadro
   Documento allegato ... QUI il comunicato Anquap


 
Categoria: Contributi professionali Data di creazione: 27/07/2020
Sottocategoria: Personale Ultima modifica: 30/07/2020 11:39:46
Permalink: RIENTRO IN SICUREZZA NEI LUOGHI DI LAVORO DEI DIPENDENTI PUBBLICI - CIRCOLARE MINISTRO PA E PROTOCOLLO QUADRO CON I SINDACATI Tag: RIENTRO IN SICUREZZA NEI LUOGHI DI LAVORO DEI DIPENDENTI PUBBLICI - CIRCOLARE MINISTRO PA E PROTOCOLLO QUADRO CON I SINDACATI
Autore: Marco Santini Pagina letta 2063 volte

  Feed RSS Stampa la pagina ...  

Fine colonna 2
Torna indietro Torna su - access key T