CONCORSO DSGA: BENE L'ASSUNZIONE DEI VINCITORI, MALE IL TRATTAMENTO RISERVATO AI FACENTI FUNZIONE E NON SOLO.


Il Senato della Repubblica in sede di conversione del D.L. 104 del 14 agosto 2020 ha approvato un emendamento (art. 32 ter) che interviene sul concorso a 2004 posti di direttore sga, disponendo sulle immissioni in ruolo dei vincitori entro il 31/12/2020 e aumentando la percentuale degli idonei al 50% oltre i posti messi a concorso. Pertanto, le graduatorie di merito nelle singole regioni saranno costituite (o riviste) portando l’attuale quota di idonei dall’attuale 30% al 50%. Quindi a livello nazionale nelle graduatorie di merito, che sono ad esaurimento, entrano 3.006 unità. Siamo ancora ad un numero di posti inferiore al totale di quelli effettivamente vacanti e disponibili che è pari a 3.378 unità.  

Il Parlamento è stato costretto ad intervenire poiché, in ben 5 regioni (Campania, Emilia Romagna, Lazio, Liguria e Toscana) il concorso non si è concluso entro il 31 agosto 2020, per consentire le assunzioni dal 1° settembre 2020.  In riferimento alla situazione della Campania, il cui concorso si è concluso l’11 settembre 2020, si poteva risolvere la questione assumendo i vincitori ed i riservisti (182 unità) entro il 20 settembre 2020, come previsto dal D.L. 22/2020. La mancata emanazione della prescritta Ordinanza Ministeriale non ha consentito di effettuare la descritta operazione di immissione in ruolo, generando uno stato di confusione sulla copertura dei 306 posti vacanti e disponibili in Campania.

Valutiamo come positiva la scelta di assumere i vincitori di concorso (riservisti compresi in base all’art. 9 c. 2 del D.M. 863 del 18/12/2018) nelle citate regioni e nel limite delle autorizzazioni disposte con il D.M. n. 94 dell’8 agosto 2020 (182 in Campania, 237 in Emilia Romagna, 185 nel Lazio, 60 in Liguria e 194 in Toscana, per un totale di 858 unità).

Valutiamo come parzialmente positiva la scelta di aumentare la percentuale degli idonei dal 30 al 50%, poiché i dati riferiti allo svolgimento del concorso e i posti effettivamente disponibili nel corrente anno scolastico (destinati ad aumentare nei prossimi anni) avrebbero imposto di inserire nelle graduatorie di merito tutti i candidati che hanno superato le prove concorsuali.

L’emendamento sopra citato contiene una disposizione particolarmente penalizzante ed ingiustificata nei confronti degli assistenti amministrativi ai quali è stato conferito l’incarico di dsga, poiché dispone la revoca di detti incarichi con la presa di servizio dei vincitori di concorso. Si continua, purtroppo, a “maltrattare” gli assistenti amministrativi facenti funzione di dsga dei quali si è avuto indispensabile bisogno nei momenti emergenziali di vacanza dei posti direttivi apicali, quando il concorso per dsga non era stato bandito e le graduatorie dello stesso non erano state formate. Questo ripetuto atteggiamento “dell’usa e getta” nei confronti di un personale che ha dignitosamente ricoperto il ruolo direttivo non fa onore ad uno Stato di diritto.

Torniamo a ribadire con forza l’esigenza di bandire un concorso straordinario e riservato per gli assistenti amministrativi facenti funzione di dsga, anche senza laurea, per elementari ragioni di giustizia sostanziale ed anche per coprire i numerosi posti che resteranno vacanti e disponibili, anche dopo l’assunzione di tutti i vincitori e gli idonei del concorso ordinario.

Ci permettiamo di segnalare alla politica e all’amministrazione che la copertura dei posti vacanti nel profilo dei direttori sga non è avvenuta solo con i facenti funzioni ma anche attraverso altre forme di reclutamento, che hanno portato al conferimento di supplenze annuali. In questa casistica, sarebbe assurdo revocare il rapporto di lavoro a tempo determinato, mentre correttamente l’emendamento conferma - a potenziamento dell’attività di segreteria delle scuole - i contratti a tempo determinato connessi o collegati alla sostituzione degli assistenti amministrativi facenti funzione di dsga. L’esigenza di potenziamento dell’attività di segreteria vale anche per queste limitate situazioni.

 

Il presente documento viene inviato al Ministro dell’Istruzione ed ai competenti uffici del Dicastero di Viale Trastevere.

 

Lì, 07.10.2020                                                                     

IL PRESIDENTE

Giorgio Germani


╗ Documenti allegati:
   Documento allegato ... QUI il documento ANQUAP


 
Categoria: Uffici ANQUAP Data di creazione: 07/10/2020
Sottocategoria: Personale Ultima modifica: 12/10/2020 14:32:34
Permalink: CONCORSO DSGA: BENE L'ASSUNZIONE DEI VINCITORI, MALE IL TRATTAMENTO RISERVATO AI FACENTI FUNZIONE E NON SOLO. Tag: CONCORSO DSGA: BENE L'ASSUNZIONE DEI VINCITORI, MALE IL TRATTAMENTO RISERVATO AI FACENTI FUNZIONE E NON SOLO.
Autore: Pagina letta 3791 volte
Pagina disponibile anche nella sezione: neo-DSGA -> pagine, materiali e corsi per i neo-DSGA

  Feed RSS Stampa la pagina ...  

Fine colonna 2
Torna indietro Torna su - access key T