CRONOPROGRAMMA PNRR SCUOLA 4.0 NEXT CLASS E NEXT LABS. RICHIESTA PROROGA AL 31/12/2023 DEL TERMINE DI INDIVIDUAZIONE DEGLI AFFIDATARI DI FORNITURE E SERVIZI


All’Unità di missione per l’attuazione degli interventi

del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza

pnrr@istruzione.it

pnrr@postacert.istruzione.it

 

e p.c. Al Ministro dell’Istruzione e del Merito

Prof. Giuseppe Valditara

 

Al Capo di Gabinetto del MIM

 uffgabinetto@postacert.istruzione.it

 

Al Capo Dipartimento per il sistema educativo

di istruzione e formazione del MIM

 dpit@postacert.istruzione.it

 

Al Capo Dipartimento per le risorse umane,

finanziarie e strumentali del MIM

 dppr@postacert.istruzione.it

 

 

Oggetto: CRONOPROGRAMMA PNRR SCUOLA 4.0 NEXT CLASS E NEXT LABS. RICHIESTA PROROGA AL 31/12/2023 DEL TERMINE DI INDIVIDUAZIONE DEGLI AFFIDATARI DI FORNITURE E SERVIZI.

 

Con la presente, la scrivente Associazione Sindacale, intende sottolineare solo in minima parte le difficoltà che le II.SS. stanno incontrando nella realizzazione degli interventi PNRR e, in particolare, dell’investimento Scuola 4.0 Next Class e Next Labs.

Le istruzioni operative sono state diramate con notevole ritardo rispetto ai Decreti del Ministro dell’istruzione, 14 giugno 2022, n. 161 e Decreto del Ministro dell’istruzione 8 agosto 2022, n. 218. Infatti esse sono state pubblicate con nota prot.107624 del 21.12.2022, che, tra l’altro, rimodulava il cronoprogramma di attuazione: Entro Febbraio 2023 presentazione della programmazione ed entro il 30 Giugno 2023 individuazione degli affidatari delle forniture di beni e servizi.

Prioritariamente, occorre evidenziare che:

a)     anche in presenza di istruzioni operative, molte sono state le perplessità che si sono palesate immediatamente, tali da indurre la stessa Autorità di Missione ad emettere una serie di FAQ e a rispondere a numerosi Ticket inoltrati dai soggetti attuatori.

b)    gli atti di concessione/autorizzazione dell’Investimento sono stati emessi nel mese di Marzo 2023;

c)     le incertezze in merito alla realizzazione, hanno posto le II.SS. in una posizione di stand by onde comprendere meglio e chiarirsi le idee in merito alle procedure da seguire evitando di incorrere in errori che avrebbero potuto causare, successivamente, il mancato riconoscimento del finanziamento.

      Nello specifico, le Scuole hanno dovuto:

-        attendere la disponibilità in piattaforma dell’atto di concessione firmato dall’Autorità di Gestione (Meta/fine Marzo 2023);

-        comprendere precisamente quali le esigenze professionali per la realizzazione dell’Investimento;

-        deliberare in Consiglio di Istituto specifici criteri di selezione del personale interno ed esterno;

-        contrattare i criteri per l’attribuzione dei compensi al personale interno;

-        emettere gli avvisi di selezione (progettista – supporto al RUP etc);

-        conferire gli incarichi professionali.

Tutte queste operazioni hanno richiesto, come prima specificato, l’approfondimento delle corrette procedure (individuazione diretta o avviso) e adeguata tempistica per lo svolgimento delle stesse (a titolo di esempio, per la selezione di personale esterno è richiesto un lasso temporale minimo di 1 mese).

                Ad oggi, molte scuole, pur con notevole impegno, non sono ancora giunte al conferimento degli incarichi tecnici che, prima di ogni cosa, risultano indispensabili per la valutazione della “situazione di partenza” degli ambienti da innovare che consenta, successivamente una progettazione esecutiva e l’individuazione delle attrezzature necessarie che consentano il raggiungimento del target fissato dall’Investimento stesso.

                Elaborato il progetto esecutivo, si potrà procedere con le attività negoziali e, dunque, all’individuazione dell’operatore affidatario delle forniture di beni e di servizi.

                Poiché tale ultima operazione, come da cronoprogramma, dovrà terminare entro il 30 Giugno 2023, si ritiene che le II.SS., nonostante l’enorme impegno profuso da parte di tutte le componenti, non siano in condizione di rispettare tale scadenza e che solo una proroga consentirebbe di evitare il rischio di ritardi nella realizzazione del PNRR, (ipotesi molto concreta) con conseguenti responsabilità e la messa in discussione degli obiettivi da raggiungere attraverso l’impegno delle risorse PNRR.

                Si segnala, infine, che tale imminente scadenza, contribuisce ad appesantire già una difficile situazione delle II.SS. che nel periodo Maggio/Giugno 2023 sono già impegnate su molteplici fronti:

-        valutazioni finali degli studenti;

-        verifica intermedia Programma Annuale;

-        organizzazione e svolgimento esami di stato;

oltre, a mille altre attività ordinarie alle quali sono chiamate tutte le componenti scolastiche.

                Tanto illustrato, per sottolineare con forza la necessità di una proroga urgente al 31 dicembre 2023 del termine già previsto (del 30 Giugno 2023) per l’individuazione degli operatori affidatari delle forniture di beni e di servizi.

                Fiduciosi di attenzione e riscontro, si porgono distinti saluti.

 

Lì, 16.05.2023

 

IL RESPONSABILE UFFICIO CONTABILITÀ

IL PRESIDENTE

Alfonsina Montefusco

Giorgio Germani

 


╗ Documenti allegati:
   Documento allegato ... QUI il documento Anquap


 
Categoria: PNRR per l'Istruzione Data di creazione: 16/05/2023
Sottocategoria: News e contributi ANQUAP Ultima modifica: 18/05/2023 09:25:15
Permalink: CRONOPROGRAMMA PNRR SCUOLA 4.0 NEXT CLASS E NEXT LABS. RICHIESTA PROROGA AL 31/12/2023 DEL TERMINE DI INDIVIDUAZIONE DEGLI AFFIDATARI DI FORNITURE E SERVIZI Tag: CRONOPROGRAMMA PNRR SCUOLA 4.0 NEXT CLASS E NEXT LABS. RICHIESTA PROROGA AL 31/12/2023 DEL TERMINE DI INDIVIDUAZIONE DEGLI AFFIDATARI DI FORNITURE E SERVIZI
Autore: Pagina letta 1655 volte

  Feed RSS Stampa la pagina ...  

Fine colonna 2
Torna indietro Torna su - access key T