PAGAMENTO SUPPLENTI: SIAMO ALLE SOLITE, MANCANO I SOLDI


Il MIUR, con nota 5460 del 10 luglio 2014, informa dell’emissione speciale disposta da NoiPA per il pagamento delle supplenze brevi e saltuarie (cosa già nota alle scuole, che sono abituate a consultare NoiPa).

Dalla lettura della nota citata risulta evidente che lo stesso Ministero è consapevole della circostanza che i finanziamenti assegnati alle scuole per il pagamento delle supplenze brevi e saltuarie non saranno sufficienti.

In ragione di ciò invita ad effettuare pagamenti “anche in quota parte rispetto all’ammontare dei debiti, qualora il totale degli stessi sia superiore alle disponibilità, anche suddividendo il singolo pagamento su più capitoli”.

È evidente che si possono pagare stipendi, nel limite delle disponibilità presenti sui POS relativamente al piano gestionale 01, anche in misura parziale rispetto al diritto maturato dal dipendente.

È altresì evidente, che bisogna rimanere all’interno del piano gestionale 01 attingendo (per chi si trova nelle specifiche condizioni) anche su più capitoli. I capitoli di riferimento del piano gestionale 01 sono il 1228, il 1229 e il 1230.

Non pare superfluo richiamare l’attenzione sulla circostanza che per i pagamenti in parola (supplenze brevi) non si possono utilizzare i piani gestionali 05 e 06 concernenti il MOF.

 


 

Dipartimento per la programmazione  la gestione delle risorse umane, finanziarie e strumentali 

Direzione Generale per la politica finanziaria e per il bilancio — Ufficio Settimo

 

Nota prot. n. 5460 del 10 luglio  2014 

All’Istituzione Scolastica _________________

E p.c.  al Revisore del conti del MIUR – per il tramite della scuola

All’U.S.R. competente per territorio

LORO SEDI  

 

Si informa che in data 16 luglio p.v. il service NoiPA effettuerà un’emissione speciale compensi vari per il personale supplente breve e saltuario. 

Al riguardo, si richiede a codesta istituzione di voler liquidare ed ordinare i pagamenti per i debiti nei confronti dei supplenti brevi e saltuari entro tale data. I pagamenti dovranno essere effettuati avvalendosi della disponibilità iscritta sul POS di codesta istituzione, anche in quota parte rispetto all’ammontare dei debiti, qualora il totale degli stessi sia superiore alle disponibilità, anche suddividendo il singolo pagamento su più capitoli. 

Si informa che in data 17 luglio p.v. le giacenze ancora presenti sui POS saranno azzerate, nel presupposto che non vi siano ancora debiti da pagare, salvo successive verifiche. 

Le istituzioni che invece a detta data presenteranno una giacenza sul POS prossima a zero saranno  destinatarie di ulteriori finanziamenti, sempre in base all’analisi dei contratti di supplenza regolarmente inseriti sul sistema SIDI come già indicato nella nota per il Programma annuale 2014.

 

Il Direttore

(Marco Ugo Filisetti)

 

 

 

 

 



 
Categoria: Approfondimenti Data di creazione: 11/07/2014
Sottocategoria: Sottocategoria n. 1 Ultima modifica: 11/07/2014
Permalink: PAGAMENTO SUPPLENTI: SIAMO ALLE SOLITE, MANCANO I SOLDI Tag: PAGAMENTO SUPPLENTI: SIAMO ALLE SOLITE, MANCANO I SOLDI
Autore: Pagina letta 2008 volte

  Feed RSS Stampa la pagina ...  

Fine colonna 2
Torna indietro Torna su - access key T