Analisi e proposte per il Ministro Valditara e i Dirigenti ministeriali

L’organico del personale ATA per l’a.s. 2024/2025 è stato definito dal Ministero dell’Istruzione e del Merito a completamento del triennio iniziato con l’a.s. 2022/2023 e sostanzialmente non presenta variazione alcuna rispetto all’organico dell’a.s. 2023/2024, fatta eccezione per i Direttori SGA ora collocati insieme ai Dirigenti.

La nota ministeriale prot. n. 62927 del 3 maggio 2024 - contenente le tabelle specifiche e lo schema di decreto interministeriale - precisa che l’adeguamento dei contingenti organici alle nuove prescrizioni contenute nel CCNL del 18/1/2024 avverrà a decorrere dall’a.s. 2025/2026, in occasione della revisione triennale delle dotazioni medesime. Ne consegue che dovremmo avere una puntuale definizione degli organici che comprenda anche il profilo professionale dei Funzionari e quello degli Operatori. Solo se si procederà in questa direzione il nuovo sistema di classificazione professionale del personale ATA potrà avere un senso logico e razionale.

 

Fermo restando, come già detto, che l’organico dei Direttori SGA non è più parte del personale ATA ma collocato insieme a quello dei Dirigenti scolastici, per effetto di Legge e successivo decreto interministeriale (D.I. n. 127 del 30/6/2023), riteniamo di presentare al Ministero dell’Istruzione e del Merito la seguente proposta a invarianza quantitativa rispetto all’attuale situazione e con inserimento dei nuovi profili professionali dei Funzionari e degli Operatori.

 

Nell’a.s. 2024/2025 avremo 7.461 autonomie scolastiche con la presenza in organico di un Dirigente e un Direttore. Avremo, altresì, 46.840 Assistenti Amministrativi, 17.190 Assistenti Tecnici, alcune centinaia di addetti alle aziende agrarie e 131.143 Collaboratori scolastici. In media in ogni istituzione scolastica avremo: 1 DSGA, 6 AA e 17 CS.

 

Nell’a.s. 2025/2026 si avranno 7.401 autonomie scolastiche con la presenza in organico di un Dirigente e un Direttore e si potrebbe articolare il nuovo sistema di classificazione come segue: 14.802 Funzionari, 32.038 AA, 14.802 Operatori, 116.341 Collaboratori. In media in ogni istituzione scolastica si avrebbero: 1 DSGA, 2 Funzionari, 4 AA, 2 Operatori e 15 Collaboratori.

 

Resta il problema degli Assistenti Tecnici, attualmente 17.190 di cui 1.000 negli Istituti Scolastici del primo ciclo, a fronte di circa 5.000 istituzioni di detto ciclo. Questa quantità andrebbe maggiorata di 3.000 unità e portata ad una dotazione complessiva per l’a.s. 2025/2026 di 20.190 unità.

 

Nella tabella che segue si riporta in modo schematico quanto sopra descritto.

 

 

TABELLA ORGANICO ATA: DAL PRESENTE AL FUTURO PROSSIMO

QUALIFICA

A.S. 2024/2025

 

A.S. 2025/2026

NOTE

DSGA

7.461

 

7.401

 

Funzionari/Ex Coordinatori

0

 

14.802

si compensa (14.802 + 32.038 = 46.840)

Assistenti Amministrativi

46.840

 

32.038

Assistenti Tecnici

17.190

 

20.190

più 3.000 unità

Operatori ex Addetti Aziende Agrarie

100/300

 

14.802

si compensa (14.802+116.341 = 131.143)

Collaboratori Scolastici

131.143

 

116.341

         

QUALIFICA

Media per II.SS. a.s. 24/25

 

Media per II.SS. a.s. 25/26

 

DSGA

1

 

1

 

Funzionari

0

 

2

 

Assistenti Amministrativi

6

 

4

 

Operatori

0

 

2

 

Collaboratori

17

 

15

 

 

È evidente che la costituzione delle posizioni di 14.802 Funzionari e 14.802 Operatori comporterebbe un incremento di spesa che dovrebbe essere considerato nella definizione della Legge di Bilancio 2025 e a seguire.

È, altresì evidente, che l’aumento – indispensabile - di 3.000 unità di Assistenti Tecnici per il primo ciclo comporterebbe un ulteriore incremento di spesa, anche in questo caso da considerare nella definizione della Legge di Bilancio 2025. A maggiori costi corrisponderebbe una maggiore funzionalità e una più adeguata articolazione delle carriere.

 

I DSGA, non più presenti nell’organico del personale ATA ma in quello congiunto con i Dirigenti scolastici, andrebbero collocati nell’Area Istruzione e Ricerca, con una retribuzione avente la stessa struttura di quella dirigenziale. Sarebbe ragionevole ipotizzare per i DSGA una retribuzione corrispondente al 70% di quella dei Dirigenti. Anche in questo caso una maggiorazione dei costi che andrebbe a beneficio della funzionalità delle scuole e sarebbe di soddisfazione per la categoria interessata.

 

Il presente documento viene inviato al Ministro Valditara, al Capo di Gabinetto, ai Capi di Dipartimento e ai Dirigenti interessati all’ argomento

 

Lì, 13.05.2024

IL PRESIDENTE

Giorgio Germani


» Documenti allegati:
   Documento allegato ... QUI il documento Anquap


 
Categoria: Uffici ANQUAP Data di creazione: 13/05/2024
Sottocategoria: Personale Ultima modifica: 22/05/2024 08:59:26
Permalink: ORGANICO ATA: DAL PRESENTE AL FUTURO PROSSIMO Tag: ORGANICO ATA: DAL PRESENTE AL FUTURO PROSSIMO
Autore: Pagina letta 1524 volte

  Feed RSS Stampa la pagina ...