PON e PA 2019. Botta, risposta e replica con l'Autorita' di Gestione. E comunque prescrittive sono le norme non le note


Al MIUR Dipartimento per la programmazione

e la gestione delle risorse umane, finanziarie e strumentali

Direzione generale per interventi in materia di edilizia scolastica,

per la gestione dei fondi strutturali per l'istruzione e per l'innovazione digitale

UFFICIO IV - Programmazione e gestione dei Fondi strutturali europei

e nazionali per lo sviluppo e la coesione sociale nel settore dell'istruzione

Dirigente Alessandra AUGUSTO

PEO: alessandra.augusto@istruzione.it

PEC: dgefid@postacert.istruzione.it

 

e p.c. Al Ministro dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca

Dr. Marco BUSSETTI

 

Al Capo di Gabinetto del MIUR

c.a. Dott. Giuseppe CHINÉ

 

Dipartimento per la Programmazione e la Gestione delle Risorse Umane, Finanziarie e Strumentali

Capo dipartimento: Dott.ssa Daniela BELTRAME

 

Dipartimento per la Programmazione e la Gestione delle Risorse Umane, Finanziarie e Strumentali

Direzione Generale per le Risorse Umane e Finanziarie

Direttore Generale: Dott. Jacopo GRECO

 

Oggetto: PON e Programma Annuale 2019. Botta, risposta e replica con l’Autorità di Gestione. E comunque prescrittive sono le norme non le note.

 

Il 22 Febbraio abbiamo commentato, criticamente la circolare del MIUR Ufficio V – Autorità di Gestione- prot. n. 4939 del 21 Febbraio 2019 con la quale venivano diramate indicazioni relative all’adeguamento dell’attività negoziale delle II.SS. alla nuova disciplina prevista dal Decreto Interministeriale 129/2018 “Regolamento recante istruzioni generali sulla gestione amministrativo-contabile delle istituzioni scolastiche, ai sensi dell’articolo 1, comma 143, della legge 13 luglio 2015, n. 107” ed indicazioni operative sulla predisposizione del programma annuale per l’esercizio finanziario 2019.

La criticità palesata riguardava soprattutto la classificazione dei PON all’interno del Programma Annuale 2019, ed in particolare veniva messo in evidenza come essa fosse assolutamente non rispettosa delle finalità del Programma stesso poiché talune Azioni PON venivano riclassificate tra le attività (insieme dei processi obbligatori ed irrinunciabili che una scuola mette in atto per garantire la finalità istituzionale) e non tra i progetti, che a parere di chi scrive, rappresentano la giusta collocazione poiché attività didattica facoltativa la cui sospensione o non attivazione non inficia la regolarità del fine istituzionale.

               

Ma ancora più, veniva criticata l’intempestività di detta circolare, diramata in un momento in cui le II.SS. hanno terminato l’iter di predisposizione ed in molti casi anche giunte all’approvazione del consiglio di istituto.

Orbene, poiché le critiche sono state molte e da molteplici fonti, l’Autorità di Gestione, ha replicato alla velocità di un ….. FULMINE.

Lo ha fatto con la nota prot. 5294 del 22 Febbraio 2019 nella quale afferma:

  • a) Per le Istituzioni scolastiche che ancora non hanno approvato il P.A. per l’esercizio 2019, il cui termine è stato prorogato sino al 15 marzo p.v., la classificazione delle spese ha carattere prescrittivo e, pertanto, va predisposta nei modelli contabili interessati
  • b) Per le istituzioni scolastiche che hanno già approvato il Programma Annuale in parola, le stesse, al momento, possono gestire le spese con la classificazione adottata che, tuttavia, dovrà essere modificata secondo le indicazioni impartite, in occasione delle verifiche, modifiche e assestamento al programma annuale ai sensi dell’art.10 del D.I. 129/2019.

E su questi due punti, sembra il caso di soffermarsi per socializzare delle osservazioni dal punto di vista tecnico e dal punto di vista formale/sostanziale:

  1. Sul piano tecnico, l’Autorità di gestione focalizza l’attenzione esclusivamente sul “momento dell’approvazione” trascurando completamente che essa rappresenta solo la fase conclusiva. Infatti è preceduta dalla predisposizione del Dirigente Scolastico (già svolta dalla maggioranza delle II.SS.) e dalla proposta alla Giunta Esecutiva ed invio ai Revisori dei Conti (svolta dal 99% delle II.SS. che hanno già predisposto). Fasi importantissime che andrebbero rielaborate alla luce della circolare 4939/2019 e, quindi, le scuole vedrebbero “annullato” il lavoro già svolto dai vari organi: DS, DSGA, Giunta Esecutiva e, probabilmente, anche dai Revisori dei Conti.

Inoltre, la “concessione” prevista al punto b) è in contraddizione con quanto previsto all’articolo 10 del D.I. 129/2019, il quale stabilisce che il Consiglio di Istituto verifica almeno una volta durante l’esercizio finanziario, con apposita delibera di assestamento al programma annuale, le disponibilità finanziarie dell’istituto, nonché lo stato di attuazione del programma e le modifiche che si rendono eventualmente necessarie a garantire la realizzazione del medesimo programma, in relazione all’andamento del funzionamento amministrativo e didattico generale e a quello attuativo dei singoli progetti. Al comma 2 del medesimo articolo chiarisce, ulteriormente, che le variazioni al programma, di entrata e di spesa, conseguenti a entrate finalizzate, e gli storni, conseguenti a delibere del consiglio di istituto, sono disposte con decreto del Dirigente Scolastico, da trasmettere per conoscenza al Consiglio di Istituto. Quindi, le operazioni di cui all’articolo 10 rappresentano un momento di “verifica finanziaria” collegata alle entrate e alle spese e non una sistemazione “raffazzonata (messo insieme alla meglio)” a causa di un tardivo intervento assolutamente non finanziario, da parte di soggetti esterni o interni.

 

Dal punto di vista formale e sostanziale appare assolutamente fuori luogo l’affermazione indicata al punto primo ovvero: la “classificazione delle spese ha carattere prescrittivo”. Ad avvalorare tale inopportunità è il caso di richiamare i Regolamenti (UE) n. 1303/2013, articoli 122ss e Allegato XIII e n. 1011/2014, articolo3 e Allegato III che delineano le funzioni dell’Autorità di Gestione. In tali regolamenti, si rinvengono attività di supporto e ancora:

  • di verifica che i prodotti e servizi cofinanziati siano stati forniti;
  • di verifica che i beneficiari abbiano pagato le spese dichiarate e che queste ultime siano conformi al diritto applicabile, al Programma e alle condizioni per il sostegno dell’operazione;
  • di garanzia che i Beneficiari coinvolti nell’attuazione di operazioni rimborsate sulla base dei costi ammissibili effettivamente sostenuti mantengano un sistema di contabilità separata o una codificazione contabile adeguata per tutte le transazioni relative a un’operazione.

e non un potere prescrittivo/sanzionatorio.

Inoltre, la struttura del nuovo piano dei conti non prevede ufficialmente una collocazione separata dei PON e sotto-articolare l’area progettuale rappresenta una soluzione tecnica che le II.SS. hanno adottato (anche sulla base dei materiali messi a disposizione dal MIUR nell’ambito della formazione IO CONTO) ben prima di un ogni intervento da parte dell’Autorità di Gestione, proprio allo scopo di garantire tale contabilità separata ed una codifica adeguata, ma nel rispetto del valore didattico-progettuale delle azioni PON e del principio della classificazione delle spese in base alla loro finalità come stabilito dal Decreto Interministeriale 129/2018.

Pertanto, alla luce di tale disamina, si rinnova la richiesta all’Autorità di Gestione di modifica di quanto delineato con la nota 4939/2019 e con i successivi chiarimenti. Va da se che, per quanto esposto, le scuole possono tranquillamente mantenere l’impostazione del programma annuale già definita e non adeguarsi alle tardive indicazioni che, come detto, non sono prescrizioni. Peraltro, in questo modo le scuole si evitano un ulteriore aggravio di impegni; impegni già particolarmente gravosi per una oggettiva complicazione della realizzazione dei PON che sta generando un’avversione verso questa importante opportunità per gli alunni e per l’intera comunità scolastica.

 

Lì, 25.02.2019

 

IL RESPONSABILE UFFICIO PON

IL PRESIDENTE

Alfonsina Montefusco

Giorgio Germani

 

 


╗ Documenti allegati:
   Documento allegato ... QUI il documento Anquap
   Documento allegato ... QUI la nota MIUR 5294


 
Categoria: PON 2014/2020 Data di creazione: 25/02/2019
Sottocategoria: Avvisi ed altro Ultima modifica: 26/02/2019 10:31:17
Permalink: PON e PA 2019. Botta, risposta e replica con l'Autorita' di Gestione. E comunque prescrittive sono le norme non le note Tag: PON e PA 2019. Botta, risposta e replica con l'Autorita' di Gestione. E comunque prescrittive sono le norme non le note
Autore: Pagina letta 1835 volte

  Feed RSS Stampa la pagina ...  

Fine colonna 2
Torna indietro Torna su - access key T